Il Museo di Storia Naturale Orinoquia a Yopal è in servizio

Il Museo di Storia Naturale Orinoquia a Yopal è in servizio
Il Museo di Storia Naturale Orinoquia a Yopal è in servizio

Questa è la cristallizzazione di un lavoro coordinato dal rettore dell’Istituto Tecnico Ambientale, in cui è riuscito a fondare un museo di storia naturale o di scienze naturali, che funge da riferimento per la comunità scientifica con informazioni biologiche e tassonomiche sull’Orinoquia.

Museo di Storia Naturale dell’Orinoquia dell’Istituto Tecnico Ambientale di Yopal. Foto: archivio privato

Dopo aver ricevuto un trasferimento di risorse economiche da parte del Segretariato dell’Educazione Yopal nel corso del 2023, l’Istituto Educativo Tecnico Ambientale di San Mateo de Yopal ha recuperato uno spazio che in precedenza generava problemi di convivenza scolastica e vi ha adattato il Museo di Storia Naturale di Orinoquia.

Questo museo diventa ora una risorsa scientifica, utilizzabile nel settore turistico, che attraverso un piano, coordinato con le direttive dell’istituzione scolastica e degli studenti impegnati nel progetto, potrebbe generare una nuova alternativa per i visitatori che desiderano Scoprire un po’ di più su Casanare e l’Orinoquia colombiana.

Ha spiegato Servando González, rettore dell’Istituzione Educativa Boyacá Sie7e Giorni Dopo aver saputo dell’iniziativa del coordinatore accademico Yarlex Silva, ha gestito le risorse presso il Segretariato dell’Educazione Yopal, che ha permesso di realizzare il progetto educativo con un trasferimento di quasi 40 milioni di pesos.

Il museo è diviso in diverse aree dove gli studenti possono trovare rettili, l’origine dell’universo, uccelli, mammiferi, pesci, artropodi, lepidotteri, una collezione di piante e fiori, tutte specie presenti a Yopal.

“Per consolidare l’iniziativa, è stato allestito uno spazio dove si trovano telescopi e stereoscopi affinché gli studenti possano svolgere lavori di biologia, chimica e scienze naturali con attrezzature scientifiche”, ha affermato il rettore Servando González.

Da parte sua, il signor Yarlex Silva, coordinatore accademico, ha sottolineato che gli studenti dell’11° anno sostengono la creazione di questa iniziativa, che permetterà di studiare le specie ambientali della regione, oltre a conoscere la biodiversità e sviluppare strategie di conservazione adeguate per affrontare le sfide esistenti in campo ambientale.

Questa iniziativa sostiene la Collezione Erpetologica del Museo di Storia Naturale dell’Università di Los Llanos, che opera a Villavicencio e conta attualmente 518 esemplari, appartenenti a cinque ordini, principalmente provenienti dai dipartimenti di Meta, Casanare e Vichada.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Ha riferito dove potrebbe essere il corpo di Mónica Aquino e ora dice che la stanno minacciando
NEXT Un uomo è morto in circostanze strane a Villa La Angostura: quanto si sa finora