Hamas accetta la risoluzione Onu sul cessate il fuoco a Gaza

Hamas accetta la risoluzione Onu sul cessate il fuoco a Gaza
Hamas accetta la risoluzione Onu sul cessate il fuoco a Gaza

Hamas accetta la risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell’ONU riguardante il cessate il fuoco, il ritiro dei soldati israeliani e lo scambio di ostaggi con i detenuti detenuti da Israele, Ha dichiarato Zuhri.

“L’amministrazione statunitense si trova di fronte ad una vera prova nel mantenere i suoi impegni per forzare l’occupazione a porre fine immediatamente alla guerra in attuazione della risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite,” ha detto Abu Zuhri.

Il segretario di Stato degli Stati Uniti, Antony Blinken, ha accolto con favore la dichiarazione di Hamas, che ha definito un “segnale incoraggiante”.. In ogni caso, il capo della diplomazia americana ha affermato che la parola che conta è quella dei vertici militari del gruppo, che combatte all’interno di Gaza. “Non abbiamo ancora la risposta”, ha detto. Abu Zuhri, che si trova fuori dalla Striscia, appartiene al ramo politico del gruppo.

Secondo Washington, la proposta di Biden ha l’approvazione del primo ministro israeliano Beniamín Netanyahu. “Ieri sera ho incontrato Netanyahu e lui ha ribadito il suo impegno nei confronti della proposta” di un accordo di cessate il fuoco, ha detto il capo della diplomazia statunitense. Tuttavia, davanti alla tribuna, il presidente israeliano continua a insistere per porre fine alla guerra a Gaza.

Blinken ha incontrato questo martedì i leader dell’opposizione israeliana Benny Gantz e Yair Lapid per discutere l’accordo per il rilascio degli ostaggi a Gaza. e la tensione al confine settentrionale con il Libano. Gantz, che fino a due giorni fa era ministro senza portafoglio nel gabinetto di guerra israeliano ma che lo ha lasciato per disaccordi con Netanyahu, ha difeso davanti a Blinken la necessità di esercitare la “massima pressione” sui negoziatori (Egitto e Qatar) affinché Hamas accetti l’accordo .di tregua sul tavolo, si legge in un comunicato.

La proposta, annunciata il mese scorso da Biden, prevede un piano in tre fasi in cui Hamas rilascerebbe il resto degli ostaggi in cambio di un cessate il fuoco duraturo e del ritiro delle forze israeliane da Gaza. Il gruppo detiene ancora circa 120 ostaggi, un terzo dei quali si ritiene siano morti.

Con 14 voti a favore, zero contrari e un’astensione (Russia), il Consiglio di Sicurezza dell’ONU ha approvato lunedì una risoluzione a favore della cessazione delle ostilità nella guerra tra Israele e Hamas a Gaza. Si tratta del quarto provvedimento approvato dal Consiglio di Sicurezza sulla guerra a Gaza, anche se i tre precedenti sono rimasti lettera morta dopo l’indifferenza di Israele e il proseguimento dell’offensiva, nella quale sono già morti più di 37.000 gazawi.

Da parte sua, il presidente palestinese Mahmoud Abbas ha considerato l’adozione di questa risoluzione come un “passo nella giusta direzione per fermare l’attuale guerra di genocidio”., come spiegato martedì dall’agenzia palestinese Wafa, e ne ha anche sollecitato l’attuazione. Inoltre, ha sottolineato quello che considera “un fermo impegno verso la visione di una soluzione a due Stati”, poiché l’attuale proposta prevede un cessate il fuoco immediato e completo, il ritiro delle truppe israeliane dalla Striscia, il ritorno degli sfollati e delle grandi popolazioni. distribuzione degli aiuti, ma anche l’unità territoriale della Cisgiordania, comprese Gerusalemme Est e Gaza.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La grande sfida di Rosa Devés, rettore dell’Università del Cile, nel mezzo delle proteste filo-palestinesi
NEXT Regione metropolitana, Valparaíso e O’Higgins le più colpite