SCUOLE REALI DELL’IMMACOLATA CÓRDOBA

SCUOLE REALI DELL’IMMACOLATA CÓRDOBA
SCUOLE REALI DELL’IMMACOLATA CÓRDOBA

Un libro raccoglie la storia e l’eredità delle Scuole Reali dell’ImmacolataCORDOVA

IL Cineteca andalusa ha fatto da cornice questo martedì alla presentazione del libro Un’eredità di luce: la fondazione delle scuole reali dell’Immacolata in Cordovaun’opera che racconta la ricca storia e l’eredità di uno dei le più antiche istituzioni educative della Spagna. L’autore, Giuseppe Palmieri, professore al Colegio Reales Escuelas La Inmaculada, è stato incaricato di rivelare i dettagli di questa nuova pubblicazione davanti a un auditorium gremito di studenti, insegnanti e personalità di spicco del settore educativo.

Durante l’evento, Juan José Primo Jurado, direttore dell’Istituto Andaluso del Patrimonio Storico della Junta de Andalucía, ha preso la parola per sottolineare l’importanza storica e il prestigio delle Scuole Reali dell’Immaculada. “Questo centro educativo è stato e continua ad essere un riferimento nel formazione scolasticanon solo a Cordoba ma a livello nazionale, grazie alla sua lunga tradizione e all’eccellenza accademica,” ha sottolineato Primo Jurado.

Prossimo, Gesù Poyatopatrono delle Scuole Reali La Inmaculada, ha evidenziato il lavoro congiunto tra la scuola e la Fondazione Diocesana Santos Mártires, che ci ha permesso di realizzare iniziative importanti come la presentazione di questo libro.

Da parte sua, il direttore della scuola, Enrique Muñozha espresso il suo orgoglio per l’evento, definendolo a “pietra miliare nella storia dell’educazione a Córdoba e in Spagna.” Muñoz ha sottolineato che le Scuole Reali dell’Immacolata si distinguono per la loro capacità di unire tradizione e avanguardia e ha ringraziato tutti i presenti per il loro sostegno e la partecipazione a questo significativo evento.

Adattare la storia per un pubblico giovane

Infine, Giuseppe Palmieri ha condiviso la sua motivazione per la scrittura Un’eredità di luceprosecuzione dei lavori svolti tra il 2020 e il 2021 a il documentario1553-2021: Dal Collegio di Santa Catalina della Compagnia di Gesù alle Reali Scuole dell’Immacolata Concezione. Palmieri ha spiegato che il suo obiettivo è adattarsir la storia dell’istituzione per un pubblico giovanepreservando e trasmettendo i valori e l’eredità che hanno caratterizzato la scuola sin dai suoi inizi come Colegio de Santa Catalina.

Infine, il vicedirettore della Fondazione Diocesana Santos Mártires, Rocio Asensioè intervenuto anche per congratularsi con l’autore, la direzione del centro, gli studenti e il corpo docente per il successo dell’evento e per il loro contributo a mantenere viva la storia e i valori di questa emblematica istituzione educativa.

La Fondazione Diocesana per l’Insegnamento Santos Mártires de Córdoba gestisce 16 centri educativi: Trinidad, Trinidad – Sansueña, Reales Escuelas La Inmaculada, Jesús Nazareno, San Rafael, San Acisclo e Santa Victoria, Jesús Nazareno (Aguilar), La Milagrosa (Bujalance), San José (Priego de Córdoba), Nuestra Señora De Gracia (Almodóvar), CEI San José, CEI Jesús Salvador, CEI Santa Victoria II, CEI Los Compis, CEI Divino Maestro (Carcabuey) e CEI Pepita Pérez Acuña (Santaella).

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV L’Independiente ha fermato la travolgente progressione del Deportivo Urdinarrain – El Día de Gualeguaychú
NEXT Paul McCartney in Cile: quando verrà, compra i biglietti, prezzi