Gli insegnanti di Potosí lavorano sotto protesta nei CBTA e nei CECATI – El Sol de San Luis

Gli insegnanti di Potosí lavorano sotto protesta nei CBTA e nei CECATI – El Sol de San Luis
Gli insegnanti di Potosí lavorano sotto protesta nei CBTA e nei CECATI – El Sol de San Luis

Rispettando le date di pagamento del premio di rendimento approvato, esigiamo il pagamento delle borse di studio, anche i CBTa fanno parte dell’istruzione a San Luis Potosíchiediamo bandi di promozione aperti e trasparenti, borse di studio per figli di lavoratori, pagamento di premi di risultato, posti per colleghi in pensione per lavoratori, chiediamo pagamento DTU, pagamento K1, sostituzione chiavi, pagamento quinquennio pendente Sono solo alcune delle richieste avanzate da decine di operatori scolastici di Potosí che manifestano questo martedì 11 giugno.

In caso di mancato rispetto diverse richieste che hanno avanzato circa 600 insegnanti di Potosí appartenenti ai Centri di Baccalaureato Tecnologico Agrario (CBTA)Brigata educativa per lo sviluppo rurale (BEDR), Centro per gli studi tecnologici nelle acque continentali (CETAC) e la Direzione generale dell’Istruzione tecnologica, dell’agricoltura e delle scienze marine (DGETAyCM), sono scoppiati di nuovo contro l’autorità, ora lavorano per protesta.

Hanno la denuncia contro il Ministero della Pubblica Istruzione (SEP), Sostengono che l’agenzia federale non vuole assumersi impegni con la base di lavoro delle 19 scuole situate nei 58 municipi di San Luis Potosí.

▶️ Unisciti al nostro canale WhatsApp e ricevi le informazioni più rilevanti del momento

Questi insegnanti Servono circa ottomila studenti di PotosíSecondo il segretario generale, Juan Carlos Bárcenas Ramírez, della sezione 26 dell’Unione Nazionale dei Lavoratori dell’Educazione, SNTE, la questione ha a che fare con le autorità educative nazionali che non hanno finito di soddisfare le loro richieste.

Stiamo lavorando sotto protestaabbiamo raggiunto un accordo sulla revisione del tavolo di lavoro in Messico con il Ministero del Tesoro, con ovviamente la partecipazione dell’Unione Nazionale e sicuramente avremo quell’incontro la prossima settimana, mentre lavoriamo protestando perché Abbiamo pagamenti in sospeso, abbiamo una mancata consegna degli appuntamenti, ce ne sono ancora in sospeso, ma la cosa più delicata è che ci sono persone che sono andate in pensione e non hanno potuto recuperare il loro postoquindi è qualcosa che abbiamo sollevato in Messico”.

In modo tale che lo aspettinola prossima settimana forse avranno una risposta “abbiamo un problema con il CECATI di Valle che ha chiuso le strutture perché c’era un procedimento giudiziario Hanno installato un lavoratore che ha fatto una richiesta, è uscita la sentenza, che ha suscitato preoccupazioni nello stesso campus Cecati di Ciudad Valle, quindi daremo seguito perché forse c’è una ragione nel senso della richiesta per ogni chiamata in modo che possono aspirare alle accuse, ma quello su cui non si può tornare indietro è la questione legale che una volta che un lavoratore fa causa”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV PLAY OFF PROMOZIONE BARCELLONA CÓRDOBA
NEXT Contro il tempo, Río Negro cerca fondi per bonus e una nuova proposta di stipendio