Alperovich è già in custodia di polizia finché non sarà noto il verdetto del processo per stupro.

Alperovich è già in custodia di polizia finché non sarà noto il verdetto del processo per stupro.
Alperovich è già in custodia di polizia finché non sarà noto il verdetto del processo per stupro.

Ascoltare

L’ex governatore di Tucumán Giuseppe Alperovich ha già fermo di polizia e deve continuare così fino al verdetto processuale che lo segue, dove è accusato di aver avuto abusato almeno dieci voltela maggioranza con accesso carnale, di loro ex segretario privato e seconda nipote.

Il pubblico ministero Sandro Abraldes ha chiesto che una sentenza di 16 anni e mezzo di carcere e ha chiesto che fino all’annuncio della sentenza, Alperovich rimanesse sotto sorveglianza della polizia. La vittima, che è parte attrice, tramite i suoi difensori ha chiesto la condanna a pena di 22 anni di carcere.

A prevederlo l’ex governatore ed ex senatore nazionale fuggire Prima della sentenza, il giudice Juan Ramos Padilla aveva ordinato che fosse sorvegliato e accompagnato in ogni momento da personale della Polizia cittadina. Ha respinto la richiesta del pubblico ministero di dotarlo di un braccialetto elettronico alla caviglia.

5-2-2024 FOTO PROCESSO ALPEROVICH ENRIQUE GARCIA MEDINAEnrique Garcia Medina

Si prevede che questo mercoledì la difesa dell’ex funzionario, responsabile Augusto Garridopresenta la tua richiesta e il giudice può quindi offrire all’imputato di dire la sua ultime parole prima della sentenza, che potrebbe essere resa nota domani, giovedì o martedì, hanno riferito fonti giudiziarie LA NAZIONE.

Oltre a richiedere la custodia di polizia per Alperovich, anche il procuratore Abraldes ha richiesto la sua interdizione dai pubblici uffici e anticipa che denuncerà l’ex presidente provinciale presunta appropriazione indebita di servizi, utilizzando risorse statali per la sua campagna.

Abraldes ha anche detto che denuncerà Beatriz Mirkin, ex senatore e compagno di corsa di Alperovich. Secondo il pubblico ministero Mirkin avrebbe fatto la nomina del denunciante al Senato per fini elettorali.

In un durissimo argomento finale in cui sosteneva di trovarsi di fronte a “un processo sull’impunità del potere”, Abraldes ha chiesto che Alperovich fosse condannato a 16 anni e sei mesi di carcere per il reato di abuso sessuale contro sua nipote ex segretario. Il pubblico ministero lo ha accusato di abusi ripetuti in 10 occasioni.

Alperovich dichiara di essere accusato di abusi sessuali

Alperovich ha continuato la discussione in aula. In precedenza aveva sentito come l’avvocato della vittima aveva chiesto che fosse condannato 22 anni di carcere E Ha pianto quando ha sentito la lettura dei fatti per il quale è accusato. Nella mano sinistra teneva una medaglia con iscrizioni in ebraico che afferrò ripetutamente. I suoi figli lo hanno accompagnato.

“Alperovich non voleva che lei lavorasse con lui. Lo volevo per il letto. Il concetto è primitivo. Il signore feudale governa. Non puoi discutere con il grande capo. Fai quello che vuoi”, ha detto Abraldes, con enfasi, davanti al giudice Ramos Padilla. Il pubblico ministero è stato molto critico nei confronti di ciò che stava accadendo nella società di Tucumán all’epoca dei fatti: “Questo processo è un processo sull’impunità del potere. Era in uno scenario di sottomissione. “In una situazione di prigionia.”

“La vittima si sentiva prigioniera ed era alla mercé dell’aggressore”, ha detto, aggiungendo: “Come hanno detto diversi testimoni, Alperovich era sempre sessualizzato”. Paragonando il potere totale di Alperovich nella sua provincia a quello di un signore feudale, disse: “Alperovich era il costruttore del proprio potere. Tutto è stato fatto come voleva. Possedeva tutto.

Abraldes ha sottolineato che “Alperovich deve pagare con la sua libertà deambulatoria Perché lo ha fatto”. L’ex senatore ha 69 anni, ma in caso di condanna non andrà in carcere finché la sentenza non sarà definitiva, ovvero quando la Corte Suprema di Giustizia respingerà il suo ultimo ricorso. Purché il tribunale ritenga che non ci sia rischio di fuga. Al compimento dei 70 anni, in caso di condanna, puoi chiedere di scontare la pena agli arresti domiciliari.

“Il potere di Alperovich è grande. Ma la mancanza di impegno nei confronti del denunciante lo è ancora di più. Spetta a lei, signor giudice, suonare il campanello”, disse l’avvocato rivolgendosi Ramos Padilla.

Conosci il progetto Trust
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV L’evento accademico più atteso
NEXT Almuzara riporta alla luce la Córdoba romana “mai vista” con la pubblicazione di un lussuoso libro