Con il voto di Villarruel e due assenze chiave, sono stati approvati i poteri straordinari di Javier Milei

Con il voto di Villarruel e due assenze chiave, sono stati approvati i poteri straordinari di Javier Milei
Con il voto di Villarruel e due assenze chiave, sono stati approvati i poteri straordinari di Javier Milei

Dopo l’approvazione della Legge sulle Basi Generali, il primo titolo da discutere è stato la dichiarazione di emergenza, che comprende la delega di poteri, risultata in parità di 35 a 35 e finita, ancora una volta, per il presidente del Senato, Vittoria Villarruel, con il tuo voto favorevole.

Senza lasciare spazio ad alcun tipo di modifica, il Senatovotò sul titolo e la votazione si concluse con 35 voti favorevoli e 35 contrari. Anche se coloro che avevano votato contro (Unión por la Patria e Martín Lousteau) si sono uniti al senatore radicale nel respingere Massimiliano AbadIL assenza dei componenti del Por Santa Cruz, José María Carambia e Natalia Gadanoche ha lasciato l’aula dopo aver votato contro in generale, ha consentito il pareggio che gli ha dato la possibilità di definire il Villarruel.

I poteri delegati prevedono a autorizzazione eccezionale e limitata che il Congresso può conferire al Potere Esecutivo affinché possa esercitare temporaneamente, per un certo periodo di tempo, alcuni dei poteri legislativi che la Costituzione attribuisce al Potere Legislativo.

“I poteri previsti dalla presente legge, legati a specifiche materie di amministrazione e di emergenza, sono delegati all’Esecutivo nazionale, ai sensi dell’articolo 76 della Costituzione nazionale.secondo le basi qui stabilite e per il periodo stabilito nel comma precedente”, si legge nel testo approvato.


#Argentina

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-