Le destinazioni che i turisti preferiscono durante le loro vacanze di metà anno in Colombia: scopri quali sono

Le destinazioni che i turisti preferiscono durante le loro vacanze di metà anno in Colombia: scopri quali sono
Le destinazioni che i turisti preferiscono durante le loro vacanze di metà anno in Colombia: scopri quali sono

Secondo uno studio realizzato da Anato, le cinque destinazioni nazionali più accolte dai turisti colombiani per le vacanze di metà anno sono Cartagena, Santa Marta, Bogotá, Medellín e la Regione del Caffè – credit Kayak

L’arrivo delle festività natalizie di metà anno è uno dei più attesi dai colombiani, poiché molte famiglie già da mesi programmano viaggi verso destinazioni nazionali e internazionali.

Tuttavia, con il passare degli anni e l’influenza di diversi eventi che hanno interessato il settore turistico, le dinamiche dei viaggi hanno subito alcune alterazioni. Nonostante ciò, questa stagione continua ad essere un motore essenziale per il turismo, secondo l’Associazione colombiana delle agenzie di viaggio e turismo (Anato).

Ora puoi seguirci sul nostro Canale WhatsApp e dentro Facebook.

“Pochi giorni prima dell’inizio della stagione di metà anno, secondo un sondaggio condotto con le nostre agenzie di viaggio Anato, segnalano una crescita del 17% nelle vendite di pacchetti, rispetto allo stesso periodo del 2023.il che conferma l’attualità di questi tempi per i colombiani”, ha spiegato in un comunicato Paula Cortés Calle, presidentessa esecutiva di Anato.

Secondo uno studio condotto da Anato, le cinque destinazioni nazionali più popolari tra i turisti colombiani per le festività natalizie di metà anno includono Cartagena, Santa Marta, Bogotá, Medellín e la regione del caffè. Inoltre, nuovi luoghi come Cerros de Mavecure (Guainía), Caño Cristales (Meta) e Palomino (La Guajira) hanno iniziato a catturare l’attenzione dei viaggiatori.

Lo studio Anato evidenzia che i principali visitatori stranieri che hanno scelto la Colombia come destinazione per questa stagione provengono da Stati Uniti, Spagna, Argentina, Brasile e Italia – credit Anato

Per quanto riguarda il turismo in entrata, lo studio dell’associazione evidenzia che i principali visitatori stranieri che hanno scelto la Colombia come destinazione per questa stagione provengono da Stati Uniti, Spagna, Argentina, Brasile e Italia. D’altra parte, I paesi che i colombiani hanno scelto per lo stesso scopo sono Spagna, Stati Uniti, Messico, Repubblica Dominicana e Francia, il che riflette un notevole interesse per le regioni dell’Europa, del Nord America e dei Caraibi.

“Sebbene le vendite delle Agenzie abbiano registrato una crescita, queste non sono state sufficienti a riconnettere il personale dipendente che precedentemente avevano le aziende e a continuare a favorire la ricomposizione del tessuto imprenditoriale. Per questo motivo insistiamo sull’importanza di avere incentivi da parte del governo nazionale che promuovano i viaggi all’interno e all’esterno del Paese”, ha affermato il consiglio dell’Anato.

La spesa generata dai turisti per beni e servizi all’interno del paese avvantaggia i diversi sottosettori dell’industria dei viaggi e, quindi, stimola l’economia delle regioni, contribuisce alla creazione di posti di lavoro e migliora la qualità della vita delle popolazioni.

Secondo la presidente esecutiva dell’Associazione colombiana delle agenzie di viaggio e turismo (Anato), Paula Cortés Calle, “occorre lavorare per investire nelle infrastrutture e migliorare la connettività aerea e terrestre. Inoltre, è fondamentale la professionalizzazione degli imprenditori, compresa la padronanza di almeno una seconda lingua, poiché ciò rende il Paese più competitivo offrendo esperienze personalizzate e soddisfacenti per i viaggiatori”.

La spesa generata dai turisti in beni e servizi all’interno del paese avvantaggia i diversi sottosettori dell’industria dei viaggi – credito Immagine illustrativa Infobae

E secondo i dati della Banca della Repubblica, nel primo trimestre del 2024, dal turismo sono arrivati ​​2.536 milioni di dollari in valuta estera, il che significa un aumento del 19% rispetto allo stesso periodo del 2023, quando la cifra raggiunse i USD. 2.131 milioni. Allo stesso modo, la spesa media per visitatore non residente ha registrato un aumento dell’11%, passando da 1.426 dollari nei primi tre mesi dello scorso anno a 1.577 milioni di dollari nello stesso periodo del 2024.

Secondo Cortés Calle, la professionalizzazione e la formazione degli attori del settore sono fondamentali per migliorare questa performance. “Anato da sempre dimostra il proprio impegno nella professionalizzazione degli attori del turismo attraverso la generazione di piattaforme formative digitali come Anato Capacita, e spazi formativi come il Congresso Nazionale delle Agenzie di Viaggio e il Meeting Nazionale del Turismo Ricettivo. Questi scenari forniscono strumenti agli imprenditori per rafforzare e sviluppare concetti e affrontare le sfide del mercato attuale.“, ha spiegato il leader sindacale.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-