È stato dichiarato innocente il tassista denunciato da una donna per tentato rapimento

È stato dichiarato innocente il tassista denunciato da una donna per tentato rapimento
È stato dichiarato innocente il tassista denunciato da una donna per tentato rapimento

In un’udienza della giustizia di San Juan, e dopo aver trascorso due giorni e mezzo in detenzione, Alberto Adrián Maldonado, 60 anni, è stato dichiarato innocente dopo aver fornito la sua versione dei fatti, dopo essere stato denunciato da Sara Anzor (26 ) di volere rapire la figlia di un anno e mezzo.

Maldonado ha spiegato al giudice come è avvenuto l’accaduto e la mancata intenzione di commettere il reato di cui lo aveva allora accusato la donna che lo aveva denunciato.

In un’intervista con DIARIO DI HUARPEMaldonado spiegò che non aveva mai avuto intenzione di fuggire con la creatura, ma quando sentì chiudersi la porta sul retro, iniziò il suo viaggio, che aveva già una destinazione.

Il tassista ha detto che vuole tornare al lavoro senza che nessuno glielo faccia notare, perché è stato tutto un malinteso.

L’uomo, addolorato per quanto accaduto, si è accorto di avere la bambina in macchina solo quando il vicino di casa della madre della ragazza lo ha raggiunto e gli ha detto che aveva iniziato il viaggio da solo con la bambina e sua madre era rimasta indietro. . casa.

Maldonado ha assicurato che “ho quasi avuto un infarto” quindi potrebbe venirgli addosso, se la donna non avesse capito che si trattava solo di un errore involontario e così è successo, perché Anzor ha denunciato il tassista, che è stato trattenuto fino al La giustizia capì che si trattava solo di un errore involontario e fu dichiarato innocente.

Maldonado ha dichiarato di aver attraversato il South Connector a non più di 25 chilometri orari e di aver percorso solo circa 600 metri con il bambino nella sua Renault Logan. Ha anche detto che quando è tornato a casa della madre della ragazza si è scusato per il caso e si è messo a disposizione della donna, che era molto turbata e voleva addirittura picchiarlo per quello che era successo, situazione che ha capito perché era un bambino. chi era uno sconosciuto la prese.

Maldinado ha detto che si è trattato di un errore e non si è accorto che la madre non era salita in macchina, poiché non lo aveva avvertito che sarebbe entrata dall’altra porta.

Maldonado è il titolare della licenza di taxi che utilizza e ha una fermata fissa a Rivadavia e Sarmiento, nella capitale San Juan. Dopo questo episodio ha detto che il suo lavoro ne ha risentito molto, che vuole recuperare facendo sapere ai suoi clienti che non è un rapitore e che è stato tutto un malinteso.

Ha inoltre indicato che lavora con l’applicazione Uber da una settimana e si è preso il tempo di spiegare che è possibile lavorare con quell’applicazione perché dispone di tutte le autorizzazioni corrispondenti.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-