Violenze in Colombia dalla sanità pubblica

Violenze in Colombia dalla sanità pubblica
Violenze in Colombia dalla sanità pubblica

Il forum “Memoria e interventi sulla violenza in Colombia” ha offerto uno spazio di riflessione e dialogo sull’importanza di promuovere processi di memoria che contribuiscano al rafforzamento del tessuto sociale e alla trasformazione positiva delle istituzioni e delle organizzazioni in Colombia.

Questo evento organizzato dalla Scuola di Sanità Pubblica ha visto la partecipazione del dottore in sociologia, Alberto Valencia Gutiérrez, professore alla Facoltà di Scienze Sociali ed Economiche, così come della giornalista, scrittrice e dottoressa in sociologia Nathalia Salamanca Sarmiento.

Durante il suo intervento, il Dott. Valencia ha offerto una prospettiva storica sul concetto di memoria, sottolineando che è essenziale preservare il passato di un essere vivente nel suo stato attuale. “La memoria è una componente della nostra identità e un elemento di determinazione fondamentale”, ha affermato. Ha inoltre evidenziato che non ricordiamo da noi stessi, ma dagli altri, introducendo così il concetto di memoria collettiva.

Allo stesso modo, durante il suo intervento, il Dott. Alberto ha spiegato come la memoria abbia acquisito rilevanza, soprattutto nei tempi post-bellici, influenzando il modo in cui i paesi affrontano i problemi di violenza. Per l’America Latina, la memoria è stata profondamente segnata dalle crisi derivate dalle dittature militari e dai successivi processi di democratizzazione, che hanno portato alla nascita delle commissioni per la verità. A questo proposito, in Argentina la prima è stata creata nel 1983, e in Colombia questa preoccupazione si è concretizzata intorno al 2007 con la creazione della Commissione Nazionale di Riparazione e Riconciliazione e l’istituzione del Gruppo di Memoria Storica.

Da parte sua, la Dott.ssa Nathalia Salamanca ha condiviso la sua esperienza sulla costruzione del Volume delle Testimonianze della Commissione per la Verità in Colombia, sforzo che ha portato alla pubblicazione di nove volumi.
La Dott.ssa Salamanca ha sottolineato l’importanza dell’ascolto come risorsa fondamentale nell’esercizio di ricostruzione della memoria e ha spiegato alcuni aspetti considerati chiave durante il processo, come le responsabilità collettive degli attori, l’impatto umano e sociale del conflitto, le sue origini e le cause, e il rafforzamento del tessuto sociale nelle comunità.

Salamanca, a sua volta, ha sottolineato che durante la realizzazione del Volume Testimonial, l’obiettivo era che le storie ricostruissero il passato a partire dal presente, creando una narrazione che incoraggiasse l’ascolto collettivo e un invito a immaginare un “futuro”.

Con lo svolgimento di questo forum, l’Università del Valle, attraverso la Scuola di Salute Pubblica e con il sostegno di ICETEX, riafferma il suo impegno nel promuovere il dialogo e la conoscenza che contribuiscono alla pace e allo sviluppo sociale in Colombia.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-