Jhonier Leal è stato condannato a 55 anni di carcere per il crimine di sua madre e suo fratello

La 55a Corte penale di circoscrizione ha condannato Jhonier Leal a 55 anni di carcere per aver ucciso sua madre e suo fratello, nel novembre 2022. L’uomo ha annunciato che farà ricorso contro la decisione.

La Procura generale aveva chiesto che Jhonier Leal fosse condannato a 60 anni di carcere per il crimine di suo fratello e di sua madre, avvenuto nel novembre 2023. Foto: Archivio/VANGUARDIA

Sebbene si sia dichiarato innocente del crimine di sua madre e suo fratello, giudice penale 55 del Circuito Jhonier Leal è stato condannato a 55 anni di carcere considerando che nessun altro avrebbe potuto attentare alla loro vita e manipolare le prove contro di loro.

Oltretutto: Le decisioni politiche del governo Petro che stanno decimando l’intelligence militare

La condanna contro di lui è arrivata dopo che l’ufficio del procuratore generale è riuscito a dimostrare che aveva ucciso sua madre Marleny Hernández e suo fratello, lo stilista Mauricio Leal. I fatti hanno avuto luogo in un quartiere esclusivo di Bogotà, a La Calera, dove sono stati ritrovati i corpi senza vita.

Leal, che è tuttora detenuto nel carcere La Picota di Bogotà, è stato dichiarato innocente dei fatti imputati, nonostante avesse inizialmente dichiarato di voler procedere inizialmente presso la Procura, ma ha ritrattato e ha affermato di aver subito pressioni.

Jhonier Leal, sua madre e suo fratello assassinati. Tratto da internet/

Pochi minuti prima dell’inizio dell’udienza, su un foglio di carta già in mano, Jhonier Leal lo ha dichiarato non parteciperà al procedimento giudiziario e presenterà ricorso in appello contro la sentenza di primo grado a suo carico.

“Signora Giudice, le esprimo il mio ritiro dall’udienza di persona a Paloquemao, poiché capisco che sarà virtuale, e qui aspetto il collegamento per la suddetta udienza,” disse.

È raccomandato: Terrore a Cauca: le autorità hanno trovato una granata vicino alla Procura di Santander de Quilichao

“Jhonier Rodolfo Leal Hernández ha avuto tempo sufficiente per aggredire senza pietà sua madre con un coltello nella stanza della signora Marleny Hernández e poi trasferirsi nella stanza di Mauricio Leal Hernández, dove lo ha effettivamente messo in uno stato di indifesa colpendo “L’ingerimento del veleno lo intimidisce, lo trafigge quattro volte con tale sfortuna che la lama del coltello rimane all’interno del corpo.”, ha affermato il pubblico ministero Mario Burgos nel febbraio di quest’anno, quando si conosceva il significato condannatorio della sentenza.

Nel bel mezzo dell’udienza del 2 febbraio, Leal ha parlato per la prima volta e dopo molto tempo, sostenendo di avere molto da dire, anche se non è ancora il momento.

“Questo è un processo senza difesa, un processo atipico. “Ho molto di cui parlare, molto da dire, ma questo non è il momento né il momento per farlo” Ha tenuto nel bel mezzo dell’udienza. Tuttavia non ha più rilasciato dichiarazioni.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-