La nave scuola Esmeralda della Marina cilena torna a Cadice 70 anni dopo la sua costruzione in Spagna

La nave scuola BE-43 Smeraldo del Marina cilena Arrivò venerdì 14 giugno al porto di Cadice per commemorare il 70° anniversario della sua costruzione nella città spagnola e la sua successiva consegna ufficiale il 15 giugno 1954.

La nave scuola della Marina cilena Esmeralda aveva già visitato la città di Cadice dieci volte. Segni dell’Autorità Portuale della Baia di Cadice

Dal 1954 la nave è incaricata della formazione professionale dei guardiamarina e dei marinai recentemente diplomati delle principali scuole della Marina cilena. Il brigantino goletta ha fatto scalo più di 600 volte in quasi 200 porti di 78 paesi e nelle sue 67 precedenti crociere di addestramento ha percorso più di 1.350.000 miglia nautiche, che equivalgono a tre viaggi di andata e ritorno sulla Luna.

La nave, al comando del capitano Fernando Mendezè stato ricevuto al molo Regina Vittoria dal sindaco della capitale Cadice, Bruno Garcia; e l’ambasciatore cileno in Spagna, Javier Velasco.

Il sottodelegato Blanca Flores riceve l’ambasciatore cileno Javier Velasco e il comandante Francisco Méndez della nave scuola Esmeralda in una delle attività del protocollo. Firma della sottodelegazione di Cadice

Nell’ambito del programma delle attività sono previsti incontri con le autorità cittadine e attività culturali e accademiche in sede Casa dell’Iberoamericae una cerimonia a bordo della nave durante la quale le autorità cilene doneranno al sindaco García un busto dell’eroe Arturo Pratmorì nel combattimento navale di Iquique 145 anni fa.

Inoltre, durante la sua permanenza nel porto di Cadice, la nave scuola Smeraldo della Marina cilena sarà visitabile gratuitamente dal pubblico il 15 giugno, dalle 17 alle 20; domenica 16, dalle 15:00 alle 20:00 e lunedì 17, dalle 16:00 alle 19:00.

Un ambasciatore del Cile

La nave scuola Smeraldo Si tratta di un brigantino-goletta che originariamente avrebbe sostituito la nave scuola Galatea del Marina spagnola. L’unità a cui dovrebbe essere assegnato un nome Giovanni d’Austriala sua costruzione iniziò nel 1946 presso il cantiere navale Echavarrieta e Larrinaga da Cadice

BE 43 Esmeralda Foto Marina cilena

BE-43 Nave scuola Esmeralda. Firma della Marina cilena

Il lavoro fu paralizzato un anno dopo dopo un’esplosione nella base di difesa sottomarina. Il cantiere si trovò in gravi difficoltà economiche a causa dei danni subiti dai suoi impianti. Il governo spagnolo ha deciso di assumersi i propri debiti e ha creato il Società Astilleros de Cádiz.

L’unità incompiuta fu offerta al Cile nel 1950 come parte del pagamento dei debiti di importazione di salnitro che aveva il paese iberico. L’offerta fu accettata dal Cile che nell’ottobre 1952 acquistò il brigantino-goletta per l’allora cifra di 2,9 milioni di dollari. La nave fu consegnata ufficialmente il 15 giugno 1954 e arrivò a Valparaíso il 1 settembre dello stesso anno.

BE Esmeralda salpa al largo di Viña del Mar Foto Marina del Cile

L’unità naviga lungo la costa di Valparaíso dopo aver iniziato una delle sue crociere di addestramento. Firma della Marina cilena

La nave scuola BE-43 SmeraldoConosciuto come il Signora bianca Nell’istituzione è lunga 113,1 m, larga 13,1 m, profonda 8,6 me ha un pescaggio di 7 m. Disloca 3.673 tonnellate. La nave ha quattro alberi e ha una superficie velica di 2.870 m2. Dispone di 21 vele classiche e quattro vele da trascinamento per lato. Raggiunge una velocità massima di 17,5 nodi con le vele spiegate.

Durante la sua crociera di addestramento LXVIII, iniziata sabato 13 maggio e che durerà quasi sei mesi attraverso gli oceani Pacifico e Atlantico, l’unità farà scalo nei porti di Panama, Curacao, Spagna, Francia, Regno Unito, Portogallo, Brasile e Argentina . La nave terminerà il viaggio il 5 ottobre nel porto di Valparaíso.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-