Alleanza per affrontare la crisi migratoria – Proclama del Cauca

Alleanza per affrontare la crisi migratoria

Alleanza per affrontare la crisi migratoria

Nella sua intenzione di lavorare insieme a tutte le entità territoriali per affrontare la crisi migratoria in modo globale e umano nel territorio nazionale, il Segretario Generale Migrazione dalla ColombiaRigoberto Niño, ha incontrato il sindaco di Popayán, Juan Carlos Muñoz Bravo e parte del suo gabinetto municipale.

Il funzionario delle forze dell’ordine nazionali ha affermato che, in questi giorni, invita i leader e i leader locali ad agire con prudenza e responsabilità nell’affrontare questa questione, promuovendo la convivenza pacifica e il rispetto, evitando qualsiasi tipo di discriminazione.

Il bambino lo ha indicato “Come autorità per l’immigrazione, riaffermiamo il nostro impegno a rispettare e proteggere i diritti umani di tutte le persone, senza distinzione di nazionalità. E che tutte le entità territoriali devono agire con azioni legali e tutelare le garanzie costituzionali quando affrontano qualsiasi tipo di situazione con la popolazione migrante nei rispettivi territori.”.

Nell’incontro tra le autorità, al quale hanno partecipato anche la direttrice di Migration Colombia Western Regional, María Fernanda Molina, e il coordinatore dell’ufficio Migration Colombia di Popayán Álvaro Fernández, si è discussa la possibilità che il comune acquisisca un immobile per l’adattamento di una casa transitoria per il migrante e sono stati stabiliti gli impegni per un prossimo incontro a luglio.

“Durante l’incontro abbiamo illustrato la situazione complessa che sta vivendo il nostro Comune in quanto è un territorio che, per tutte le sue caratteristiche geografiche e sociali, è diventato destinatario di un gran numero di migranti, sia nazionali che stranieri, il che ha aumentato l’insicurezza e miseria in città. Abbiamo anche parlato dell’intenzione di acquisire proprietà per costruire un sito temporaneo per i migranti a Popayán. “Dico anche che alcune persone che stanno per essere espulse dal Paese sono già state identificate e caratterizzate e che si è deciso di tenere un forum in città su questo fenomeno della migrazione”.ha detto il sindaco Muñoz Bravo.

Giornate di pulizia preventiva nei fiumi e torrenti della città

Con l’obiettivo di prevenire future inondazioni e disagi alle fonti d’acqua che attraversano il comune di Popayán, sia nelle sue aree urbane che rurali, l’amministrazione comunale, attraverso l’Ufficio di consulenza sulla gestione del rischio di catastrofi, OAGRD, sta procedendo in coordinamento con altre agenzie municipali e gli enti locali, nonché con le diverse comunità, giornate periodiche di pulizia dei canali e delle sponde dei torrenti e dei fiumi.

Allo stesso modo, queste campagne, realizzate anche in coordinamento con i membri della Polizia Nazionale, dell’Esercito Nazionale, degli organismi di soccorso come la Croce Rossa, la Protezione Civile, i Vigili del Fuoco Volontari, CVBP e Urbaser, hanno il valore aggiuntivo di migliorare e abbellire gli ambienti originari del comune.

“Siamo attenti a qualsiasi minaccia che possa verificarsi il rischio di inondazioni con l’arrivo della stagione della Niña, nei settori in cui la nostra città è generalmente quasi sempre colpita non solo dalle inondazioni ma anche dagli straripamenti dei nostri affluenti, è più che tutt’altro un’opera di prevenzione con la pulizia dei canali e degli argini dei nostri torrenti e fiumi”ha dichiarato Jair Flórez, capo dell’OAGRD.

Infine, Flórez ha ricordato che la prevenzione dei disastri e dei rischi nel comune è corresponsabilità di tutti, “Ecco perché stiamo portando avanti queste campagne e chiediamo alla comunità di essere consapevole affinché non trasformino le fonti d’acqua del nostro comune in discariche di rifiuti o discariche di rifiuti e ci aiutino in questo lavoro importante e lodevole”ha sottolineato il funzionario.

La Segreteria Sportiva socializza la fase comunale dei IV Giochi Comunali Nazionali

Con la presenza dei presidenti dei diversi Comitati di Azione Comunitaria, JAC, e dei consiglieri del municipio di Popayán, l’amministrazione comunale di “Alleanza con Popayán” Attraverso il Ministero dello Sport e del Tempo Libero, ha socializzato quello che sarà lo sviluppo dei IV Giochi Comunali Nazionali nella sua fase comunale.

La coordinatrice di queste fiere sportive nel municipio di Popayán, María del Carmen Quintero, ha precisato che durante l’incontro sono stati definiti i requisiti per la partecipazione del popolo payanese e gli scenari della competizione. “È stato ricordato loro che le iscrizioni saranno aperte fino al 30 giugno e che un requisito speciale è che gli atleti devono essere iscritti nei libri JAC per un minimo di 6 mesi.”

Lo ha segnalato il presidente dell’Associazione dei Comitati di Azione Comunitaria, Asocomunal Popayán, Jonathan Constaín “Sarà responsabilità di ciascuno dei JAC che non sia consentita la partecipazione a questi giochi di atleti professionisti o di alto livello, poiché l’intenzione è che partecipino solo come integrazione, cittadini comuni ovviamente, appartenenti ai Consigli di Amministrazione Azione Comunitaria, poiché il suo scopo è la promozione e l’integrazione dei cittadini attraverso la ricreazione”.

Da parte sua, lo ha affermato il segretario dello Sport e delle attività ricreative municipali, Guillermo Marmolejo “Il comune ha a disposizione tutti gli impianti sportivi, sia rurali che urbani, per ospitare le diverse competizioni e si prevede che le finali si terranno nel Complesso Sportivo ‘Manuel Antonio Muñoz Aragón’ e nello stadio ‘Ciro López’”.

Segui Proclama su Google News

Potrebbe piacerti anche
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-