Aberrante: il patrigno che ha abusato e ucciso un bambino di 19 mesi a Bello, Antioquia, è condannato a 42 anni di carcere

Un giudice penale ha condannato a 42 anni e 8 mesi di carcere un uomo che ha abusato sessualmente e causato la morte del figliastro di 19 mesi a Bello Antioquia.

Per questi fatti è stato dichiarato responsabile dei reati di omicidio e accesso carnale abusivo, entrambe condotte aggravate.

Durante il processo orale, la Procura Generale ha confermato che, il 5 maggio 2022, il minore è stato portato in stato di incoscienza in un ospedale di Bello, Antioquia.

Leggi anche (Valigetta bomba all’aeroporto di Cúcuta: alias ‘JJ’ o ‘El Flaco’ dei dissidenti delle Farc in carcere)

Lì i medici accertarono che aveva un trauma cranico, un’emorragia della congiuntiva dell’occhio sinistro e segni di vecchi e recenti abusi sessuali. Dopo aver trascorso otto giorni sotto osservazione, la vittima è morta.

Un pubblico ministero del Centro di Assistenza Integrale per le Vittime di Abusi Sessuali (CAIVAS) della Sezione di Medellín ha dimostrato che il bambino è stato aggredito sistematicamente tra novembre 2021 e maggio 2022, nel bagno dell’edificio in cui vivevano, nel quartiere La Gabriela, a Bello.

La nota condanna è di primo grado e nei suoi confronti si applicano i rimedi giuridici.

In altre notizie:

#Colombia

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-