“Mi interesserebbe un chiarimento”

IL controversa nomina della senatrice Lucila Crexell ad ambasciatrice dell’UNESCO continua a dare qualcosa di cui parlare. Ora a scendere un po’ di tono è stato Bartolomé Abdala, presidente provvisorio del Senato.

“Non lo so e sì Mi interesserebbe chiarirlo perché non esalta affatto il lavoro del Congresso. della Nazione”, ha detto dialogando con la giornalista Lorena Maciel nel suo programma Radio con Vos. E ha aggiunto: “In plenaria è stato fatto molto lavoro, con molto dialogo e molta creatività”.

Sulla stessa linea, ha chiarito che “dobbiamo vedere come si risolverà questa questione” e ha aggiunto che “non è estraneo ai litigi sul posto”. Ma lo ha affermato “Non sono mai stato coinvolto o consapevole di nulla di tutto ciò.”

“Ogni senatore era libero di esprimere le sue idee durante molte ore di dibattito. “Tutto è avvenuto abbastanza normalmente”, ha detto il legislatore. “Questo va ai Deputati e Ci sono già stati incontri tra deputati di diversi blocchi. Se ne parlerà l’ultima settimana di giugno”, ha riferito.

“La responsabilità ora spetta ai deputati. “Speriamo che ci sia un dialogo costruttivo” – affermò Abdala. “La legge che era possibile è venuta fuori. “Nella vita si fa sempre quello che si può”, ha affermato il senatore.

Ore prima, l’ex capo del blocco dei deputati La Libertad Avanza, Oscar Zago, aveva assicurato che “non c’era corruzione”. “C’è sempre una questione di profitto. In questo caso è toccato al senatore perché Lo cerco anch’io da molto tempo. E questo fa parte degli accordi”, ha detto a Radio Splendid.

#Argentina

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-