Radio L’Avana Cuba | I Paesi Non Allineati, il G77 e la Cina chiedono l’esclusione di Cuba dalla lista dei paesi che sponsorizzano il terrorismo

Radio L’Avana Cuba | I Paesi Non Allineati, il G77 e la Cina chiedono l’esclusione di Cuba dalla lista dei paesi che sponsorizzano il terrorismo
Radio L’Avana Cuba | I Paesi Non Allineati, il G77 e la Cina chiedono l’esclusione di Cuba dalla lista dei paesi che sponsorizzano il terrorismo

L’Avana, 17 giugno (RHC) Il Movimento dei Non Allineati (NAM) e il Gruppo dei 77 e la Cina, attraverso il suo Comitato Congiunto di Coordinamento, hanno chiesto l’immediata esclusione di Cuba dalla lista unilaterale dei paesi che presumibilmente sponsorizzano il terrorismo.

Nella dichiarazione citata da Cubaminrex, entrambi i blocchi denunciano che l’inclusione di Cuba nella suddetta lista del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti è un’accusa ingiusta e infondata, che serve da pretesto per imporre ulteriori misure coercitive unilaterali contro la maggioranza delle Antille. e che ha moltiplicato, a livelli senza precedenti, il blocco economico, commerciale e finanziario contro il popolo cubano.

Il testo invita il governo degli Stati Uniti a “porre fine al blocco economico, commerciale e finanziario imposto alla nazione fraterna Cuba da più di sessant’anni e che costituisce il maggiore ostacolo al suo pieno sviluppo”.

Allo stesso modo, il NAM, il G-77 e la Cina sollecitano il rigoroso rispetto delle 31 risoluzioni adottate dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite sulla necessità di porre fine al blocco contro Cuba.

Recentemente, il governo degli Stati Uniti ha annunciato l’esclusione di Cuba dall’elenco dei paesi che non rispettano pienamente gli sforzi antiterrorismo degli Stati Uniti.

Tuttavia, il Dipartimento di Stato mantiene Cuba nella lista unilaterale degli Stati che presumibilmente sponsorizzano il terrorismo. Questa accusa ingiusta e infondata serve come pretesto per imporre ulteriori misure coercitive unilaterali contro Cuba e ha aumentato il blocco economico, commerciale e finanziario contro il popolo cubano a livelli senza precedenti. Il Comitato Congiunto di Coordinamento del NAM e del G77 più Cina sollecita l’immediata esclusione di Cuba da questa lista unilaterale.

Il Comitato Congiunto di Coordinamento rinnova il suo appello al governo degli Stati Uniti affinché ponga fine al blocco economico, commerciale e finanziario imposto contro questo paese fratello da più di sessant’anni, che costituisce il maggiore ostacolo al suo sviluppo totale. Il Comitato Congiunto di Coordinamento ribadisce inoltre il suo fermo rifiuto dell’imposizione di leggi e regolamenti con impatto extraterritoriale e di tutte le altre forme di misure coercitive, comprese le sanzioni unilaterali contro i paesi in via di sviluppo, e ribadisce la necessità imperativa di eliminarle immediatamente.

Il Comitato congiunto di coordinamento del NAM e del G77 più Cina sollecita il rigoroso rispetto delle 31 risoluzioni adottate dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite sulla “Necessità di porre fine all’embargo economicocommerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti d’America contro Cuba.

(Cubaminrex – Missione Permanente di Cuba presso le Nazioni Unite)

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-