Breaking news

Aumento del carburante nella capitale Neuquén a causa della tassa di circolazione, a partire da martedì: come viene addebitato

Domani Comincia a essere addebitata la tassa di circolazione, chiamata “mobilità urbana” a Neuquén. la nuova tassa cerca di sostenere il prezzo del biglietto dell’autobus dal eliminazione dei fondi per l’interno del Paese. Questo è stato riferito a RADIO DEL FIUME NERO il segretario alle Finanze, Risorse e Tutela dei Cittadini del Comune, Fernando Schpoliansky. Lo ha indicato A questo si aggiungono due tasse nazionali che vengono addebitate sul valore del litro e sarà una somma circa 24 pesos per unità.

Ascolta il Segretario delle Finanze su RÍO NEGRO RADIO

È un “tasso ostile”, Schpoliansky ha detto. La nuova tassa che cercamantenere il prezzo del biglietto dell’autobus urbano sarà contemplato nel prezzo al litro. «È il 4,5% del valore netto ed è circa 24 o 26 pesos”, così dentro Un serbatoio medio da 50 litri costerebbe circa 1200 pesos in più.

Lo ha annunciato il ministro delle Finanze Il pagamento inizierà domani. Tutto nasce “dall’eliminazione di Fondo di compensazione dei trasporti per tutto l’interno del Paeseuna decisione unilaterale del governo nazionale applicata a dicembre e così “Ci ha lasciato senza i fondi che spettavano alla città per sostenere il sistema di trasporto pubblico”.Schpoliansky ha ricordato.

Il funzionario ha assicurato che “tutte le amministrazioni comunali, dopo l’eliminazione del fondo, lo sono alla ricerca di fonti alternative di finanziamento» e che tale tasso è sorto «perché nella provincia di A Buenos Aires sono 18 i comuni che lo fanno pagare«.

«Nella città di Neuquén il il biglietto costa 759 pesosma perché è fortemente sostenuto dallo Stato municipale, altrimenti la tariffa oggi sarebbe di 2.400 pesos”ha assicurato.

Schpoliansky ha garantito che “è un provvedimento provvisorio e ovviamente se il governo nazionale lo decide la restituzione del fondo di compensazione per l’interno cesserebbe di essere giusta in sé.

Aumento del carburante nella capitale Neuquén a causa della tassa di circolazione, a partire da martedì: come viene addebitato

I parcheggiatori erano stati avvertiti di questa tassa e la camera di vendita si è espressa contro di essa. Tuttavia, il ministro delle Finanze ha precisato che “si tratta di un’ordinanza comunale, devono applicarla perché se non sono soggetti a sanzioni.

«Lle stazioni di servizio di tutto il paese Impongono due tasse nazionali sul valore del litro di carburante: sui combustibili liquidi e l’imposta sull’anidride carbonica.. La Nazione li raccoglie in tutte le città, ma “ha smesso di condividerli con le Province e quindi con i Comuni”, ha menzionato il ministro delle Finanze. «Adesso poi devono riscuotere anche la tariffa comunale di mobilità urbana”.Ha aggiunto.

Schpoliansky ha riferito che il tasso sarà compreso nel prezzo del litro e che il i parcheggiatori devono presentare una dichiarazione giurata con il numero di litri venduti. “Lui Il 4,5% deve venire in Comune»ha spiegato e commentato che “ci sarà controlli incrociati anche con il segretario nazionale dell’Energia«.

Ha indicato che attualmente le stazioni di servizio Non discriminano la parte fiscale del costo, “COSÌ Dipenderà da ciascuna delle stazioni di servizio e i loro sistemi operativi”, ha detto. «Con le tasse nazionali Non lo stanno facendo, quindi capisco che non lo faranno nemmeno con il tasso.“, Egli suggerì.

Aumento del carburante nella capitale Neuquén a causa della tassa di circolazione: cosa succede in altre località

Schpoliansky ha assicurato che il sindaco Mariano Gaido “cerca di regionalizzare la tassa di circolazione”. «Se non viene implementato nelle città vicine, potrebbe farlo diventare una misura di concorrenza sleale e iniqua tra le stazioni di servizio”, ha detto.

“La maggior parte del i consigli deliberativi della provincia l’hanno già approvato,” garantita. Ha indicato che “nel caso di Centenario o Plottier, l’hanno approvato. Cutral Co che inizierà ad implementarlo anche la prossima settimana Villa Pehuenia»ha garantito.

Ha commentato che dalla parte del Rio Negro, «Cipolletti l’ha approvato«. “Ci sono stati contatti con tutti i sindaci della regione, proprio per darle quel carattere regionale che ha una tazzina con queste caratteristiche”, ha concluso.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-