Il calvario di Julio César Chávez con le dipendenze di suo figlio: “Pensavo che sarebbe morto”

Il calvario di Julio César Chávez con le dipendenze di suo figlio: “Pensavo che sarebbe morto”
Il calvario di Julio César Chávez con le dipendenze di suo figlio: “Pensavo che sarebbe morto”

Pubblicato 17 giugno 2024 di Marcel Guzman

La sofferenza di Julio César Chávez per suo figlio | Immagine7

La leggenda della boxe messicana, Julio César Chávez, ha parlato della situazione attuale di suo figlio, che ha ha mostrato miglioramenti nel suo problema di dipendenza, ma non molto tempo fa questa era la preoccupazione più grande dello storico pugile.

“Pensavamo che questo giorno non sarebbe mai arrivato, la verità è che pensavo che Julio sarebbe morto da un momento all’altro. Era una preoccupazione costante, ogni giorno, se spuntasse o meno”, ha commentato il grande campione messicano.

Ha anche confessato che personalmente si è sentito molto male per quello che stava succedendo a uno dei suoi figli. Provava perfino la frustrazione di poter aiutare gli altri, tranne qualcuno così vicino.

“Mi sentivo in colpa, la cosa che mi preoccupava di più, ho detto ‘Mio Dio, se sono stato in grado di aiutare così tante persone, perché non posso aiutare mio figlio?'”, ha detto a vari media.

Finalmente, Julio César Chávez ha sottolineato che JR si sta preparando per un incontro che lo vedrà molto motivato. Da presto Affronterà un ex combattente UFC, Darren Till.

“Mio figlio Julio è molto motivato con se stesso, perché ha visto l’evoluzione, che sta migliorando molto e senza alcuna sostanza nel corpo. Inoltre, ha una lotta che lo motiva”, ha dichiarato. “Siamo molto contenti perché il giudice lo ha esonerato da ogni colpa, quindi questa era la cosa più importante”, ha aggiunto.

POTREBBE INTERESSARTI:

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-