I Boston Celtics sono di nuovo campioni NBA

Martedì 18 giugno 2024, 08:50

Anello storico per i Boston Celtics. La franchigia verde è riuscita ad aggiungere il suo tanto atteso 18esimo titolo e supera i Los Angeles Lakers come la squadra di maggior successo nella storia del campionato. Quelli di Boston hanno vinto il trofeo per il miglior campionato di basket del mondo dopo aver battuto i Dallas Mavericks 106-88 (4-1 nella serie). Quelli in verde non vincevano un anello dal 2008, quando Paul Pierce, Kevin Garnett e Ray Allen raggiunsero il numero 17, battendo appunto i Lakers.

Sedici anni dopo, la leggendaria franchigia di Bill Russell, Larry Bird, Red Auerbach e tanti altri miti del basket ha già nuovi dei per il suo pantheon con una squadra guidata da Jayson Tatum e Jaylen Brown (MVP di queste Finali) che, fin dall’inizio Alla fine della stagione è stato l’inarrestabile dominatore del campionato.

Primi in Oriente con il miglior record della NBA (64-18), gli uomini di Joe Mazzulla hanno sbaragliato tutti i rivali di conference e non hanno dato scampo alle Finali anche ai meritevolissimi Mavericks di un Luka Doncic dal fisico tremendamente danneggiato. Come bambini tremanti il ​​primo giorno di scuola, le due squadre entrarono in gioco. Nervi, imprecisioni ed errori si sono accumulati senza sosta in un primo quarto più entusiasmante che brillante.

Il TD Garden, dall’atmosfera straordinaria, era un vulcano verde molto prima del salto iniziale. Ma la sua esplosione ha raggiunto il suo massimo con l’ingresso di Porzingis, già accolto come un vero eroe di Boston nonostante fosse nettamente sminuito con Doncic appena percettibile (5 punti) e con Irving perso in combattimento (0), Josh Green ha dato ossigeno alla squadra. Mavericks con due triple.

Ma in mezzo all’incertezza e alle mani esitanti, sono emersi Brown e Holiday, con 6 punti ciascuno e un accanito impegno difensivo. Proprio la tenacia della difesa e i numerosi contropiedi consecutivi hanno spinto i padroni di casa con un clamoroso 9-0 a chiudere il primo quarto con il morale alto (28-18). Il secondo periodo è stato quello dei regolamenti di conti: se Boston non aveva brillato fino ad ora nelle triple e Tatum aveva bisogno di esplodere nel gol, in quel quarto le due cose sono andate di pari passo.

Jayson Tatum, chiave del 18esimo titolo NBA dei Celtics, ha assicurato che lo dovevano ai tifosi di Boston, che avevano aspettato 16 anni dall’ultimo squillo in verde della franchigia. «Abbiamo risposto tutto l’anno e questa partita non è stata diversa. “Lo dovevamo ai nostri fan… È stato un lungo viaggio, è stato un lungo viaggio”, ha detto alla ABC non appena si è concluso il quinto e ultimo incontro. «Oh mio Dio, è una sensazione surreale. Ce l’abbiamo fatta. “Ce l’abbiamo fatta!” ha esclamato un brillante Tatum nella quinta partita con 31 punti, 8 rimbalzi e 11 assist.

Jaylen Brown, MVP delle finali

Jaylen Brown è stato scelto questo lunedì come MVP (Most Valuable Player) delle finali NBA vinte dai Boston Celtics contro i Dallas Mavericks (4-1).

“È stato un lavoro di squadra, lo condivido con i miei fratelli, con Jayson Tatum che è stato con me per tutto il percorso”, ha detto un emozionato Brown nell’intervista a bordo campo durante i festeggiamenti dei Celtics.

Boston vinse il diciottesimo titolo della sua storia e divenne ancora una volta la squadra più vincente nella storia della NBA, superando i 17 titoli dei Los Angeles Lakers.

Questo contenuto è esclusivo per gli abbonati

2€/mese per 4 mesi

Sei già abbonato? Login

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-