Un uomo arrestato a La Rioja per aver picchiato brutalmente una giovane donna violentata tre mesi fa

Un uomo arrestato a La Rioja per aver picchiato brutalmente una giovane donna violentata tre mesi fa
Un uomo arrestato a La Rioja per aver picchiato brutalmente una giovane donna violentata tre mesi fa

Questa mattina la Guardia Civil ha arrestato un uomo di 49 anni come presunto autore della brutale aggressione alla giovane28 anni, violentata tre mesi fa ad Albelda de Iregua (La Rioja), e per la quale Un altro uomo di 43 anni, che si trova in prigione, è stato arrestato il 15 aprile.

Il brutale pestaggio è avvenuto questo lunedì pomeriggio in una fattoria situata vicino a via Erras, nella città di Riojan. La vittima ha ricevuto numerosi colpi su tutto il corpo., oltre a diversi tagli sull’addome e sull’avambraccio, viene trasferito all’ospedale San Pedro de Logroño. Una volta concluso il procedimento, il detenuto sarà messo a disposizione dell’autorità giudiziaria.

La giovane donna aggredita ha subito uno stupro ed è stata aggredita l’8 marzo ad Albelda. La Guardia Civil, nell’ambito dell’operazione “Erynias”, ha arrestato il presunto colpevole, un uomo di 43 anni, con numerosi precedenti penali, nato a Bilbao (Vizcaya), dove risiede. Questa persona è considerata il presunto autore del reati di violenza sessuale con accesso carnale, lesioni e ostruzione alla giustizia.

L’operazione, condotta dalla Squadra Donne Minori dell’Unità Organica della Polizia Giudiziaria della Guardia Civil di La Rioja, è iniziata nel pomeriggio dell’8 marzo, quando la vittima, una donna di 28 anni, stava camminando con la sua mascotte per la traversata di San Pelayo de Albelda de Iregua. All’improvviso, un individuo che sfrutta la sua grande corpulenza e superiorità La spinge e la minaccia, indirizzandola con la forza verso un campo aperto dove si trova un piccolo capannone.

Una volta all’interno del capannone, tale individuo approfitta dello stato di “paura” e di “terrore” della sua vittima, la quale non riesce a resistere perché “sotto shock”, procedendo a aggredirla fisicamente e sessualmente in modo brutaleper poi darsi alla fuga, costringendo la vittima a essere trasferita all’ospedale San Pedro de Logroño per ricevere assistenza per le ferite riportate.

L’attacco ha generato un alto grado di indignazione e tensione nei quartieri della città, che ha spinto diversi cittadini a riscaldare l’atmosfera stigmatizzando ed emarginando i residenti nel cosiddetto “Barrio de Arriba”. Pertanto, l’Istituto Armato, per evitare qualsiasi scoppio di violenza, ha scelto di schierarsi in città per diverse settimaneun forte dispositivo di sicurezza e controllo con unità in uniforme e in borghese.

Le azioni svolte dagli investigatori, insieme alle dichiarazioni dei testimoni e alle prove ottenute, permettono di determinare l’identità completa del presunto aggressore, che fugge dall’azione della giustizia e si nasconde in qualche località di Álava, data la gravità dei fatti, la loro ricerca è prioritaria attraverso una forte forza di polizia. Infine, durante la mattinata dell’ultimo giorno 9, Il presunto autore dell’attentato viene individuato e arrestato nella capitale della Rioja. Esaurito il procedimento, è stato messo a disposizione dell’autorità giudiziaria che ne ha disposto l’incarcerazione.

#Argentina

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-