Trovano 60 persone che sarebbero state incatenate e una donna morta in una fondazione di riabilitazione a Cali

Trovano 60 persone che sarebbero state incatenate e una donna morta in una fondazione di riabilitazione a Cali
Trovano 60 persone che sarebbero state incatenate e una donna morta in una fondazione di riabilitazione a Cali

Recentemente è venuto alla luce un caso scioccante in cui sono state trovate circa 60 persone che sarebbero state maltrattato presso la fondazione di riabilitazione “Camino Real”.situato nel quartiere Terrón Colorado, settore Montañitas (Cali).

I fatti sono diventati noti attraverso un video che circola sui social network in cui si vedono diverse persone. uomini incatenati per i piediaffermando che sarebbero stati maltrattati e legati in questa struttura.

Ci picchiavano a morte perché parlavamo loro di diritti umani

Una delle vittime, che si è identificata come soldato professionista, ha dichiarato: “Picchiano la gente lì, amico, guarda. Sono un soldato professionista da otto anni di guerra e vedo come mi hanno tenuto in catene. “Ci picchiavano a morte perché parlavamo loro di diritti umani”.

Mentre l’uomo commentava quanto era loro accaduto, altre persone sono arrivate con segni di violenza e incatenate; diversi vicini li stavano tagliando.

Le persone sarebbero state incatenate a Cali.

Foto:Social networks

Quando furono rilasciati, li ringraziarono e fuggirono dal luogo.. Pochi secondi dopo, si vede arrivare un furgone della polizia per occuparsi della situazione.

La cosa più preoccupante di questo fatto è che, durante la registrazione, si sente una delle vittime dire che, a quanto pare, Il leader della fondazione aveva versato dell’acqua su una donna, “le ha messo la corrente e l’ha uccisa”.

“Lì hanno ucciso una donna con l’elettricità, con le percosse e l’hanno impiccata”, ha detto un uomo che era riuscito a scappare dal centro di riabilitazione insieme ad altre persone.

Ne ha parlato Personería di Cali

Poiché diverse persone si sono pronunciate e hanno denunciato la situazione, il Difensore civico di Cali ha parlato dell’accaduto, spiegando che, all’incirca60 persone sono state ospitate presso questa fondazione per consumo di sostanze psicoattive e alcuni senzatettopresumibilmente vittime di violenza.

Se verrà accertata la responsabilità della fondazione per la morte di questa donna, la Procura dovrà indagare per chiarire i fatti e individuare i responsabili.

Il funzionario ha commentato che le persone colpite, che vivevano lì per riabilitarsi, Non si aspettavano di trovare un luogo di torture e maltrattamenti, quali sono gli eventi riportati..

Inoltre, ha confermato che in questo luogo è stato trovato il corpo senza vita di una donna di 28 anni. “Se venisse accertata la responsabilità della fondazione per la morte di questa donna, la Procura dovrà indagare per chiarire i fatti e individuare i responsabili”, ha aggiunto.

Il personale per i diritti umani, inclusa la Cali Personería, Saranno consapevoli della situazione per tutelare “la vita e la dignità umana”.

ULTIME NOTIZIE EDITORIALE

LAURA DANIELA ALARCÓN VARGAS

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-