Alejandro Eder, sindaco di Cali, ha chiesto al governo Petro di rivedere “la possibilità di bombardare i campi dei gruppi terroristici”

Dall’Ufficio del Sindaco di Santiago de Cali e il Governo della Valle del Cauca riconoscono di aver ricevuto il sostegno del governo nazionale negli ultimi 5 mesi con mezzi della Forza Pubblica, tuttavia assicurano che Questi sforzi non sono sufficienti per proteggere l’area metropolitana.

Alejandro Eder, sindaco di Cali. | Foto: Ufficio del sindaco di Cali

Il sindaco Alejandro Eder ha ribadito l’impegno istituzionale e finanziario del Distretto per ripristinare la sicurezza, e la necessità di agire con maggiore forza e di muoversi verso decisioni che generare risultati concreti per tutelare la vita e la sicurezza dei cittadini e garantire lo sviluppo della città perché “senza condizioni di sicurezza nulla funzionerà”, ha affermato il presidente.

“Oggi non vediamo quella politica di sicurezza, e ciò che sta generando anarchia, soprattutto nel sud-ovest del paese, perché manca il controllo sulla crescita delle economie illegali, come l’agroindustria della cocaina e l’estrazione illegale”, ha aggiunto Eder.

In tal senso, richiede decisioni riguardanti:

  • La strategia offensiva per il controllo del territorio il che implica un aumento delle forze e azioni contro l’estrazione illegale e il traffico di droga.
  • Destinare le risorse necessarie per l’incremento di intelligence e capacità di indagine giudiziaria per il dispiegamento delle forze militari e di polizia.
  • Coordinamento del lavoro tra la società civile, gli imprenditori, gli agricoltori, i leader sociali, i sindacati, i leader politici per evitare che la regione si lanci in un’ondata di violenza guidata dalla criminalità.
  • Sviluppare una strategia congiunta e globale contro il reclutamento di bambini e adolescenti, e il suo rifiuto frontale di questa pratica che viola i minori e le comunità.
  • Priorità delle risorse per aumentare la capacità penitenziaria del dipartimento e risorse aggiuntive del Fondo nazionale per la sicurezza dei cittadini e la convivenza (FONSECON) per investimenti nei comuni dell’area metropolitana.
Alejandro Eder, sindaco di Cali. | Foto: Ufficio del sindaco di Cali

“Tutti gli sforzi che facciamo in termini di investimenti sociali e imprenditoriali, di istruzione e altro, vanno perduti se non abbiamo sicurezza”; Ha detto Eder. “Parliamo con una sola voce per affrontare la situazione e lavorare per gli interessi della regione, della Valle del Cauca e di Cali”.

“Sì, abbiamo bisogno di più forza da parte del governo nazionale quando si tratta di conferire alle forze militari il potere di riprendere il controllo e sottomettere i gruppi illegali”, disse.

E ha aggiunto: “Chiedo che vengano riviste le restrizioni sulla capacità dell’aeronautica militare di bombardare i campi di questi gruppi terroristici, perché lì rinunciano a un vantaggio tattico che ci permetterebbe di sradicare questi gruppi più rapidamente”.

Proteggi l’autostrada Panamericana

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-