Un minerale locale è riuscito a sostituire le importazioni per Vaca Muerta

I costi di trasporto e logistica non sono affatto inferiori a Vaca Muerta, dove gli elementi utilizzati vengono utilizzati anche in grandi quantità. Questo è il caso di asfaltite, un minerale che, per la sua vicinanza ai pozzi petroliferi ha avuto un aumento della produzione di oltre il 27% lo scorso anno.

Secondo le informazioni fornite dalla direzione mineraria di Neuquén, Nell’ultimo anno nella provincia sono state estratte 7.259 tonnellate di asfaltite, un idrocarburo solido derivato dal petrolio comunemente utilizzato nella produzione di asfalto e nell’industria siderurgica.

Sebbene questo sia il suo utilizzo principale, A Neuquén viene utilizzato in misura maggiore per cementare i pozzi di petrolio e di gas.

La produzione locale proviene da una miniera situato nel dipartimento di Pehuenchese che è anche il più importante del paese. Questo sviluppo si trova nel Luogo Pata Mora, Dipartimento di Pehuenches, a sud del fiume Colorado e vicino al confine con Mendoza.

Nello specifico, l’anno scorso la sua produzione è salita alle stelle del 27,45% su base annua a causa di questa maggiore domanda. “Negli ultimi tempi il suo utilizzo tende verso l’applicazione nei fanghi di iniezione”, spiega il direttore provinciale delle Miniere di Neuquén, Carlo Portilla, Allo stesso tempo, ha sottolineato che l’asfaltite svolge la funzione di sigillare i pozzi e di lubrificare l’utensile di perforazione.

Il riferimento spiegava che “In qualche modo, l’asfaltite sostituisce altri prodotti importati e, ovviamente, contribuisce a ridurre i costi operativi. idrocarburo”, data la vicinanza ai luoghi di utilizzo.

Sebbene la partecipazione di questo minerale di prima classe al volume totale prodotto nella provincia sia stata inferiore nel 2023 rispetto ad altri minerali -come gli aggregati-, La produzione di asfaltite è una di quelle che è cresciuta di più.

#Argentina

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-