La Colombia violerebbe l’accordo di libero scambio con Israele vietando le esportazioni di carbone?

La Colombia violerebbe l’accordo di libero scambio con Israele vietando le esportazioni di carbone?
La Colombia violerebbe l’accordo di libero scambio con Israele vietando le esportazioni di carbone?

Lui Ministro del Commercio, Luis Carlos Reyesha parlato a La W del progetto di decreto del divieto di esportazione di carbone verso Israele e hanno assicurato che con ciò cercano di riflettere “la politica estera del governo, in termini di totale opposizione al genocidio”.

Potresti essere interessato a:

Reyes ha affermato che ci saranno altri paesi a venderlo e che sono disposti a darlo sostegno all’industria per delocalizzare le vendite di quel prodotto, ad esempio, negli Stati Uniti.

“Quello che vedremo se questa misura richiederà molto tempo è una delocalizzazione di queste esportazioni di carbonio“, ha affermato.

Tuttavia, gli esperti sottolineano che ciò che accadrà è proprio questo La Colombia lo venderà agli intermediari ad un valore inferiore e loro lo venderanno a Israele.

Per quanto riguarda la certezza del diritto, lo ha affermato il MinCommerce I governi che non sono impegnati in attività di genocidio non avranno mai problemi con le relazioni commerciali.

Tuttavia, va notato che, nel caso di Israele, il paese ha a ALS e gli esperti suggeriscono che questa misura prevista dal governo non sarebbe rispettata. A questo proposito, Reyes ha assicurato che “come precisato nella relazione esplicativa del decreto, anche questo trattato con Israele prevede situazioni in cui vengano prese misure di questo tipo”.

Ascolta l’intervista completa qui sotto:

La Colombia violerebbe l’accordo di libero scambio con Israele vietando le esportazioni di carbone? MinCommerce risponde

#Colombia

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-