12 lavoratori di Drummond colpiti dall’incidente nell’area mineraria sono rimasti illesi

12 lavoratori di Drummond colpiti dall’incidente nell’area mineraria sono rimasti illesi
12 lavoratori di Drummond colpiti dall’incidente nell’area mineraria sono rimasti illesi

Un gruppo di 12 operai della multinazionale Drummond ha subito un incidente durante i lavori di preparazione all’esplosione nell’impianto zona di operazioni della miniera El Rest, giurisdizione di Becerril (Cesar).

L’incidente è avvenuto il 18 giugno quando le persone colpite si trovavano nella zona.

La società rende noto in un comunicato che i protocolli di emergenza dell’ente sono stati immediatamente attivati. Alle operazioni di primo soccorso ha partecipato il personale medico e di sicurezza della multinazionale.

“Queste persone sono state valutate da personale medico specializzato e dimesse, con parere positivo per poter tornare al lavoro”, ha sottolineato Drummond in una nota.

L’ente minerario ha inoltre sottolineato che del caso sono state informate le autorità competenti. Allo stesso modo, è in corso un’indagine per evitare che questo incidente si ripeta.

Jorge Triana, presidente sezionale di Sintramienergetica Agustín Codazzi (Cesar), era preoccupato per la situazione, poiché secondo le statistiche del portavoce, Nella zona si sono registrati diversi incidenti in cui negli anni precedenti sono morte circa 28 persone.

Chiedono l’implementazione dei contatori
temperatura (termocoppia)

In questo senso, chiede all’azienda di dare ai membri del Comitato paritetico salute e lavoro (Copasst) la partecipazione al processo di indagine per scoprire i dettagli.

“Quello che è successo non è stato solo un incidente, come afferma Drummond in un comunicato, minimizzando l’impatto di questo evento rilevante e non dando importanza ai 12 lavoratori colpiti dall’incidente che è attualmente in fase di valutazione da parte dei medici specialisti in gestione del rischio del lavoro (ARL)”. , ha sottolineato Triana.

Il portavoce ha spiegato che in più occasioni Sintramienergetica ha suggerito al management di Drummond la necessità di prevedere processi di preparazione dell’esplosione nell’area delle operazioni, l’implementazione di misuratori di temperatura (termocoppia).

“Ciò consentirà di determinare con maggiore precisione la temperatura dei pozzi perforati. Tenendo conto che la procedura applicata per questi processi è che l’operaio misura la temperatura dei pozzi trivellati appoggiando la mano”, ha spiegato il portavoce.

Valledupar

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-