Diario La Rioja: il ritorno di Milei

Diario La Rioja: il ritorno di Milei
Diario La Rioja: il ritorno di Milei

Il presidente dell’Argentina, Javier Milei, arriverà questo venerdì a Madrid dove la presidente della Comunità, Isabel Díaz Ayuso, gli consegnerà la Medaglia Internazionale e poi riceverà il Premio Juan de Mariana, e sabato si recherà ad Amburgo dove riceverà il Premio premio del Hayek Society, prima di trasferirsi a Berlino. Díaz Ayuso afferma di aver ricevuto la medaglia in onore dei legami storici dell’Argentina con Madrid. Quindi il tributo sarebbe rivolto a quel Paese e non alla persona del suo attuale presidente. Il che sarebbe fuori dalle norme regionali che regolano tali riconoscimenti. Nel mezzo dell’escalation di sciocchezze in cui si è ritrovato coinvolto il presidente argentino con il presidente Pedro Sánchez sulla base di alcune dichiarazioni offensive del ministro Óscar Puente, con Milei che lo ha definito un codardo alla vigilia del suo secondo viaggio in Spagna. C’è da sperare che il presidente dell’Argentina non approfitti della sua lunga permanenza nel nostro Paese per continuare a suscitare indignazione non solo nel governo spagnolo ma anche nell’opinione pubblica. Cessino i suoi sforzi per naturalizzare abitudini che non trovano posto nelle relazioni tra paesi democratici o nella crescente convivenza tra i loro cittadini. Ma è fondamentale che la presidente della Comunità di Madrid non si presti a coprire o giustificare eventuali dichiarazioni inappropriate del presidente argentino. Il quale avrà l’opportunità di ripensarci esprimendo le idee che difende, purché non cerchi di offendere direttamente le autorità spagnole e, in tal senso, la dignità del popolo spagnolo.

È scoraggiante che i legami tra Spagna e Argentina siano risentiti di animosità ideologiche che finiscono per esacerbare l’animosità personale tra funzionari pubblici il cui primo obbligo è quello di ragionare anche sulle loro differenze. Anche se la cosa peggiore è che l’irragionevolezza sembra essere diventata una strategia deliberata volta a intensificare il confronto sia all’interno di ciascun paese che a livello internazionale. Quindi ciascuno crede di poter rafforzare le proprie posizioni cercando quell’avversario che sia più utile ai propri sforzi. Nel caso in cui Javier Milei superi i suoi limiti nelle sue manifestazioni a Madrid, è essenziale che il governo si freni e mostri il suo disappunto se non è in grado di ignorare la provocazione.

Questo contenuto è esclusivo per gli abbonati

2€/mese per 4 mesi

#Argentina

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-