Queste sono le misure con cui vogliamo migliorare la sicurezza dei motociclisti in Colombia

Queste sono le misure con cui vogliamo migliorare la sicurezza dei motociclisti in Colombia
Queste sono le misure con cui vogliamo migliorare la sicurezza dei motociclisti in Colombia

Andi ha l’obiettivo di ridurre gli incidenti stradali per i motociclisti – assemblea Jesús Aviles/Infobae

Nel tentativo di migliorare la sicurezza stradale in Colombia, la Camera dell’industria motociclistica Andi ha annunciato che, entro la fine del 2025, il 100% delle nuove motociclette assemblate nel paese sarà dotato di tre sistemi di sicurezza fondamentali: sistemi di illuminazione sempre accesi, certificati pneumatici e sistemi frenanti avanzati.

Lo ha affermato Ivan García, direttore della Camera, in un’intervista a BluRadio che “l’integrazione di questi sistemi rappresenta un progresso cruciale in termini di sicurezza stradale”. Queste misure mirano a ridurre significativamente il rischio di incidenti motociclistici, in particolare quelli legati a problemi di visibilità e frenate improvvise.

Ora puoi seguirci sul nostro Canale WhatsApp e dentro Facebook.

L’avanzato sistema frenante, che comprende ABS (sistema frenante antibloccaggio) e CBS (sistema frenante combinato), si è dimostrato efficace nel mitigare i rischi e nel migliorare il tasso di incidenti.

“L’ABS impedisce il bloccaggio delle ruote durante la frenata, consentendo al conducente di mantenere il controllo del veicolo”, ha spiegato García, aggiungendo che la CBS distribuisce la forza frenante tra l’anteriore e il posteriore, offrendo una frenata più equilibrata.

Oggi, l’89% delle nuove motociclette in Colombia hanno luci sempre accese e il 32% ha luci di marcia diurna, che aumentano la visibilità sulle strade. García ha sottolineato questo progresso, affermando che “migliorare l’illuminazione delle motociclette è fondamentale per aumentare la visibilità e, quindi, la sicurezza stradale”. L’iniziativa mira a che, entro il 2025, tutte le nuove motociclette assemblate in Colombia abbiano queste caratteristiche di sicurezza.

Il terzo pilastro di queste nuove misure è la certificazione dei pneumatici. Questo processo garantisce che gli pneumatici siano sottoposti a test e prove rigorosi per garantire una migliore trazione, che si traduce in una frenata molto più sicura. Secondo García, “i pneumatici certificati sono uno dei processi più importanti, poiché garantiscono all’utilizzatore una maggiore sicurezza sulla strada”.

Secondo Andi, l’obiettivo è migliorare le condizioni di sicurezza dei motociclisti sulle strade – credit Rogelio Morales/Cuartoscuro

Nel contesto di queste iniziative, Ivan García ha sottolineato che queste azioni non solo rappresentano un progresso significativo in termini di sicurezza per i motociclisti, ma anche un impegno da parte dell’industria a contribuire in modo proattivo al miglioramento della sicurezza stradale in Colombia.

“L’implementazione di sistemi frenanti avanzati, sistemi di illuminazione sempre attivi e pneumatici certificati sono misure che avranno un impatto notevole sulla riduzione degli incidenti motociclistici”, ha concluso. Queste misure cercano di affrontare alcuni dei fattori più critici che hanno influito sulla sicurezza dei motociclisti nel paese.

Con questa iniziativa, la Camera dell’industria motociclistica Andi spera anche di fungere da modello per altri settori e paesi della regione, dimostrando che l’industria può e deve svolgere un ruolo attivo nella promozione della sicurezza stradale. L’implementazione di questi sistemi è vista come una pietra miliare significativa che potrebbe ispirare cambiamenti normativi e politici altrove.

Secondo dati recenti, la sicurezza stradale in Colombia deve affrontare sfide significative a causa dell’elevato tasso di incidenti tra i motociclisti. Nel 2022 sono stati registrati più di 8.264 decessi in incidenti stradali, di cui quasi il 60% ha coinvolto motocicli. A questi tragici numeri contribuisce la crescente popolarità delle motociclette come mezzo di trasporto, soprattutto nelle aree urbane, con oltre 11 milioni di motociclette immatricolate nel Paese, che rappresentano oltre il 60% del parco veicoli nazionale.

L’elevato tasso di incidenti è diventato una delle principali cause di morti e feriti nel territorio colombiano. Questa situazione ha evidenziato l’importanza di adottare sistemi di sicurezza avanzati, come i freni ABS, per ridurre gli incidenti mortali.

Lo rivela uno studio della Fondazione Mapfre Le motociclette dotate di questi sistemi hanno il 30% in meno di probabilità di essere coinvolte in un incidente mortale.

Oltre all’allarmante bilancio delle vittime, l’impatto degli incidenti motociclistici si estende a migliaia di feriti ogni anno, molti dei quali riportano lesioni gravi e permanenti. Anche la mancanza di educazione alla sicurezza stradale e il rispetto delle norme sulla circolazione stradale sono fattori che aggravano questo problema.

La popolarità delle motociclette in Colombia è cresciuta in risposta a diversi fattori, tra cui la congestione del traffico nelle città e l’accessibilità economica di questi veicoli.

Dal 2025, tutte le nuove motociclette assemblate in Colombia dovranno rispettare le nuove linee guida stabilite – credit Isabel Mateos/Cuartoscuro

In risposta a queste statistiche preoccupanti, le autorità colombiane hanno iniziato ad attuare nuove normative e campagne di sensibilizzazione per promuovere la sicurezza stradale. Si stanno prendendo in considerazione misure come l’uso obbligatorio di caschi di alta qualità e indumenti riflettenti per i motociclisti, nonché l’integrazione di sistemi frenanti avanzati in tutte le nuove motociclette.

Un’altra iniziativa degna di nota è l’aumento dei test per alcol e droga per i motociclisti, con l’obiettivo di ridurre la guida sotto l’influenza di sostanze che compromettono la capacità di guida.

Le statistiche mostrano che i giovani tra i 18 e i 25 anni sono i più colpiti dagli incidenti in moto. Questo gruppo demografico è anche il maggiore utilizzatore di questo tipo di veicoli, il che ha portato a concentrarsi su campagne educative specificamente rivolte a loro.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-