Le FFMM confermano gli approcci con i dissidenti alias “Iván Márquez” per il cessate il fuoco

Il comandante delle FFMM, generale Helder Giraldo, ha confermato un riavvicinamento con i dissidenti del Seconda Marquetalia per un possibile cessate il fuoco bilaterale. Lunedì prossimo, 24 giugno, l’argomento sarà sul tavolo.

Il generale Helder Giraldo, comandante delle FFMM, ha confermato da Popayán, dipartimento del Cauca, che ci sono avvicinamenti concordare un possibile cessate il fuoco bilaterale con i dissidenti delle FARC guidati dallo pseudonimo “Iván Márquez” nel bel mezzo dell’inizio dei colloqui di pace a Caracas, in Venezuela. Secondo il generale la questione sarà sul tavolo.

“Al momento ci sono alcuni approcci, si inizierà a discutere di questi temi al tavolo delle trattative lunedì, Saremo lì attenti, abbiamo un osservatore militare che sarà presente anche per dare le raccomandazioni del caso”, ha indicato il generale Giraldo fin dall’avvio della Missione Cauca a Popayán.

Secondo il comandante delle Forze Militari l’intenzione al centro del tavolo di dialogo è quella di correggere alcune osservazioni che le Forze Militari hanno reso note in merito ai precedenti processi.

“La Seconda Marquetalia rappresenta una minaccia alla sicurezza del Paese, è un gruppo narcoterrorista che attua queste azioni contro la popolazione civile. e la forza pubblica, contro le infrastrutture, ma ritengo che, spero che Dio permetta che questa sia la strada da seguire”, ha aggiunto il generale Helder Giraldo a proposito del processo di pace con la Seconda Marquetalia.

#Colombia

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-