Allerta gialla in 4 regioni per piogge intense in un breve periodo di tempo « Diario y Radio Universidad Chile








Le autorità hanno descritto come un “evento preoccupante” la nuova formazione di fronti che questo venerdì raggiungerà le regioni di Valparaíso, Metropolitana, O’Higgins e Maule, e che lascerà precipitazioni intense in un breve periodo di tempo.

Venerdì 21 giugno 2024 9:03

Forti piogge hanno colpito la capitale del Paese e gran parte del territorio Dragomir Yankovic/Aton Cile

Come un “evento preoccupante” le autorità hanno descritto il nuovo sistema frontale che arriverà venerdì nelle regioni di Valparaíso, Metropolitana, O’Higgins e del Maule, e che lascerà intense piogge in un breve periodo di tempo. Oltre alla pioggia potrebbero esserci temporali, forti venti e nevicate.

Le quattro regioni sono in allerta gialla dichiarata da Senapred a causa di un evento meteorologico, anche se l’allerta rossa viene mantenuta anche in tutta la Regione del Biobío per lo stesso motivo, e nei comuni di Arauco e Curanilahue per il rischio di straripamento, come nella provincia di Malleco a La Araucanía, sempre a causa di uno straripamento.

Nell’ultimo Comitato Nazionale per la Gestione del Rischio Disastri (Cogrid), riunitosi a Senapred, Il ministro dell’Interno, Carolina Tohá, ha sottolineato che “questo evento è preoccupante perché le piogge si verificheranno in un breve periodo di tempo, ma intense, e cadranno in zone già interessate da sistemi frontali passati, lasciando i terreni saturi d’acqua e terreno ammorbidito, che genera maggiori rischi di saturazione e rimozioni di massa”.

Tra le misure adottate in risposta all’evento meteorologico, tutte le regioni da Valparaíso a Biobío hanno attivato i propri sistemi regionali, mantenendo il coordinamento operativo, gli schieramenti sul campo e le linee d’azione necessarie.

Obiettivo del coordinamento è comunicare ai cittadini le condizioni del sistema frontale e intraprendere le azioni necessarie per prevenire e rispondere tempestivamente a possibili situazioni di emergenzaa causa di questo sistema frontale.

Secondo le stime della Direzione Meteorologica Cilena (DMC), sono previste forti piogge nel pomeriggio di venerdì e nelle prime ore di sabato in un breve periodo di tempo. Inoltre, il DMC ha messo in guardia sulla possibilità di vento bianco e bufere di neve nelle zone montane, con raffiche di vento massime tra 60 e 70 km/h. Si stima che nella RM cadranno fino a 100 millimetri d’acqua nelle zone pedemontane mentre a valle se ne prevedono 60 millimetri.

Come un “evento preoccupante” le autorità hanno descritto il nuovo sistema frontale che arriverà venerdì nelle regioni di Valparaíso, Metropolitana, O’Higgins e del Maule, e che lascerà intense piogge in un breve periodo di tempo. Oltre alla pioggia potrebbero esserci temporali, forti venti e nevicate.

Le quattro regioni sono in allerta gialla dichiarata da Senapred a causa di un evento meteorologico, anche se l’allerta rossa viene mantenuta anche in tutta la Regione del Biobío per lo stesso motivo, e nei comuni di Arauco e Curanilahue per il rischio di straripamento, come nella provincia di Malleco a La Araucanía, sempre a causa di uno straripamento.

Nell’ultimo Comitato Nazionale per la Gestione del Rischio Disastri (Cogrid), riunitosi a Senapred, Il ministro dell’Interno, Carolina Tohá, ha sottolineato che “questo evento è preoccupante perché le piogge si verificheranno in un breve periodo di tempo, ma intense, e cadranno in zone già interessate da sistemi frontali passati, lasciando i terreni saturi d’acqua e terreno ammorbidito, che genera maggiori rischi di saturazione e rimozioni di massa”.

Tra le misure adottate in risposta all’evento meteorologico, tutte le regioni da Valparaíso a Biobío hanno attivato i propri sistemi regionali, mantenendo il coordinamento operativo, gli schieramenti sul campo e le linee d’azione necessarie.

Obiettivo del coordinamento è comunicare ai cittadini le condizioni del sistema frontale e intraprendere le azioni necessarie per prevenire e rispondere tempestivamente a possibili situazioni di emergenzaa causa di questo sistema frontale.

Secondo le stime della Direzione Meteorologica Cilena (DMC), sono previste forti piogge nel pomeriggio di venerdì e nelle prime ore di sabato in un breve periodo di tempo. Inoltre, il DMC ha messo in guardia sulla possibilità di vento bianco e bufere di neve nelle zone montane, con raffiche di vento massime tra 60 e 70 km/h. Si stima che nella RM cadranno fino a 100 millimetri d’acqua nelle zone pedemontane mentre a valle se ne prevedono 60 millimetri.

Come un “evento preoccupante” le autorità hanno descritto il nuovo sistema frontale che arriverà venerdì nelle regioni di Valparaíso, Metropolitana, O’Higgins e del Maule, e che lascerà intense piogge in un breve periodo di tempo. Oltre alla pioggia potrebbero esserci temporali, forti venti e nevicate.

Le quattro regioni sono in allerta gialla dichiarata da Senapred a causa di un evento meteorologico, anche se l’allerta rossa viene mantenuta anche in tutta la Regione del Biobío per lo stesso motivo, e nei comuni di Arauco e Curanilahue per il rischio di straripamento, come nella provincia di Malleco a La Araucanía, sempre a causa di uno straripamento.

Nell’ultimo Comitato Nazionale per la Gestione del Rischio Disastri (Cogrid), riunitosi a Senapred, Il ministro dell’Interno, Carolina Tohá, ha sottolineato che “questo evento è preoccupante perché le piogge si verificheranno in un breve periodo di tempo, ma intense, e cadranno in zone già interessate da sistemi frontali passati, lasciando i terreni saturi d’acqua e terreno ammorbidito, che genera maggiori rischi di saturazione e rimozioni di massa”.

Tra le misure adottate in risposta all’evento meteorologico, tutte le regioni da Valparaíso a Biobío hanno attivato i propri sistemi regionali, mantenendo il coordinamento operativo, gli schieramenti sul campo e le linee d’azione necessarie.

Obiettivo del coordinamento è comunicare ai cittadini le condizioni del sistema frontale e intraprendere le azioni necessarie per prevenire e rispondere tempestivamente a possibili situazioni di emergenzaa causa di questo sistema frontale.

Secondo le stime della Direzione Meteorologica Cilena (DMC), sono previste forti piogge nel pomeriggio di venerdì e nelle prime ore di sabato in un breve periodo di tempo. Inoltre, il DMC ha messo in guardia sulla possibilità di vento bianco e bufere di neve nelle zone montane, con raffiche di vento massime tra 60 e 70 km/h. Si stima che nella RM cadranno fino a 100 millimetri d’acqua nelle zone pedemontane mentre a valle se ne prevedono 60 millimetri.

#Chile

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-