“Negrita”, il cane investito salvato dai soldati dell’esercito e dai professionisti del Cali Animal Welfare Center

“Negrita”, il cane investito salvato dai soldati dell’esercito e dai professionisti del Cali Animal Welfare Center
“Negrita”, il cane investito salvato dai soldati dell’esercito e dai professionisti del Cali Animal Welfare Center

L’immagine corrisponde alla consegna di ‘Negrita’ presso le strutture del Centro Benessere Animale (CBA).

  • Un cane senza casa, chiamato “Negrita”, è stato salvato dai soldati dell’Esercito Nazionale e ha ricevuto cure veterinarie specializzate, grazie alla collaborazione con l’Unità Amministrativa Speciale per la Protezione degli Animali di Cali (Uaepa).
  • L’iniziativa congiunta tra la Brigata di Azione Globale e Sostegno allo Sviluppo numero 2 dell’Esercito Nazionale e l’Uaepa, sottolinea l’importanza della solidarietà e della responsabilità nella protezione e nella cura degli animali di strada.

Santiago di Cali, 21 giugno 2024

Grazie ad un’iniziativa congiunta della Brigata Globale di Azione e Sostegno allo Sviluppo numero 2, dell’Esercito Nazionale, e dell’Unità Amministrativa Speciale per la Protezione degli Animali (Uaepa), dell’ufficio del sindaco di Cali, un cane senza casa, la cui vita era appesa ad un filo, ha potuto avere una seconda possibilità.

“Carattere grassetto”come la chiamano alcuni soldati, è un cane meticcio di origine sconosciuta arrivato nel Cantone Militare di Pichincha, come tanti altri animali di strada in cerca di riparo, cibo e compagnia.

La cagnolina aveva una grave ferita alla zampa destra e difficoltà a camminare, così i soldati del Cantone hanno improvvisato una benda che potesse aiutarla a muoversi; anche se era evidente che necessitava di cure veterinarie specializzate. È in questo contesto che l’alleanza tra l’Ufficio del Sindaco e l’Esercito ha mostrato il suo vero valore.

“Da alcuni mesi stiamo organizzando incontri con l’Uaepa per aiutare i cani e i gatti che circondano il Cantone Militare di Pichincha. È stato proprio durante una visita che avevamo programmato con i professionisti del Centro Benessere Animale (CBA), per prestare cure primarie ad alcuni animali segnalati dagli agenti in divisa, che abbiamo potuto aiutare ‘Negrita’. Su suggerimento dei medici, l’abbiamo portata qui con un veicolo dell’esercito, dove ha potuto ricevere le cure di cui aveva bisogno”.ha precisato il colonnello Álvaro Alonso Carrillo, comandante della Brigata di Azione Globale e Sostegno allo Sviluppo numero 2.

Secondo Julio Oyola, direttore dell’Unità amministrativa speciale per la protezione degli animali, “Carattere grassetto” Ha avuto una frattura dell’anca e del gomito. “Svolgiamo tutto il supporto tecnico e medico per poter recuperare il benessere del cane; Oggi lo forniamo con alcune raccomandazioni cliniche e daremo seguito al caso”.disse il funzionario.

Un ruolo cruciale nella protezione e nella cura degli animali

Questa unità amministrativa speciale è dedicata al coordinamento e all’esecuzione delle attività per il benessere degli animali, garantendo che casi come “Carattere grassetto” ricevere cure adeguate, oltre a promuovere l’adozione responsabile.

Per il suo direttore, Julio Oyola, questo sforzo congiunto sottolinea l’importanza della solidarietà e della responsabilità nella costruzione di una società più giusta e compassionevole, evidenziando l’impegno di entrambe le istituzioni per la protezione e la cura degli animali.}

Dopo aver ricevuto la dimissione medica e in un rimpatrio emotivo, i soldati dell’Esercito si sono recati al Centro Benessere Animale per ritirare “Carattere grassetto” dopo l’intervento chirurgico.

“La natura del soldato dell’Azione Integrale è quella di aiutare gli altri, non importa se quell’altra persona ha quattro gambe. “Oggi siamo venuti a prenderla per riportarla al Cantone, dove tutti i soldati di questa Brigata di Supporto si occuperanno del suo recupero, finché non sarà in grado di essere adottata da una famiglia.”disse il colonnello Álvaro Alonso Carrillo.

avere in conto

“Carattere grassetto” è in attesa di essere adottato. Gli interessati possono rivolgersi al Linea di adozione del Unità amministrativa speciale per la protezione degli animali (Uaepa) 316 631 80 63.

Potresti essere interessato…
– A Cali, “Capitale del Pacifico della Colombia”, gli animali sono protagonisti del Piano di Sviluppo Distrettuale

Ufficio Comunicazioni

Unità amministrativa speciale per la protezione degli animali e Stazione dell’Esercito Nazionale Colombiano

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-