confermare la presenza di nuova zanzara che trasmette

confermare la presenza di nuova zanzara che trasmette
confermare la presenza di nuova zanzara che trasmette

Il Laboratorio di Sanità Pubblica del dipartimento di Córdoba ha confermato la presenza in questo territorio di una nuova zanzara trasmette la dengue.

Leggi: Due uomini vengono catturati a Bolívar per fuga di prigionieri

Leggi: Nuovo attentato a Curumaní: un agente di polizia morto e un altro ferito

Lo indica un’analisi effettuata nelle ultime ore A caccia È la città che contribuisce per il 40% ai casi di dengue causati dalla nuova zanzara: Aedes albopictus.

Secondo il Sistema di Sorveglianza Epidemiologica, alla settimana 23, nel dipartimento di Cordova Ne sono stati segnalati 2.113 casi di dengue, di cui due decessi sono stati confermati dall’Istituto Superiore di Sanità.

Elkin Monterrosa Vergara, entomologo della Segreteria Dipartimentale della Sanità del Governo, ha assicurato che svolgono in modo permanente sorveglianza dei nuovi vettori introdotti nel dipartimento e che possono trasmettere altre malattie, e “in questo caso abbiamo trovato nel comune di Montería attraverso le larvitrappole collocate in diversi quartieri nel mese di maggio, il famoso aedes albopictus. Questa zanzara non era stata segnalata nel comune di Montería, era già stata trovata in cinque comuni del sud di Córdoba, tuttavia non l’avevamo ancora identificata nel Sinú medio e nel Sinú inferiore”, ha spiegato.

Leggi: Gli agenti di polizia caduti in un campo minato nel sud di Bolívar sono fuori pericolo

La differenza tra Aedes a Egypti e Aedes albopictus è che quest’ultima può riprodursi sia in acque pulite che sporche.

L’identificazione dei comuni che inizialmente hanno segnalato la nuova zanzara è stata effettuata l’anno scorso dall’Università di Córdoba ad Ayapel, Buenavista, Planeta Rica, Pueblo Nuevo e Puerto Libertador.

Il segretario dipartimentale dello Sviluppo Sanitario, Carlos Vasco Álvarez, ha ribadito l’importanza di automedicazione e ha ricordato che la dengue può colpire tutte le persone senza distinzione di età, sesso, razza o classe sociale. “L’appello è a prenderci cura di noi stessi, ad informarci sulle misure preventive e ad agire per affrontare questa malattia attraverso la prevenzione”, ha affermato.

Continua a leggere…

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-