Salma Paralluelo dà il nome al campo di calcio municipale di San José (Saragozza)

Salma Paralluelo dà il nome al campo di calcio municipale di San José (Saragozza)
Salma Paralluelo dà il nome al campo di calcio municipale di San José (Saragozza)

Il campo di calcio municipale di San José de Zaragoza ha oggi un nuovo nome: quello della campionessa del mondo Salma Paralluelo, cresciuta in questo quartiere di Saragozza. Così, accompagnati dal sindaco Natalia Chueca; l’assessore allo Sport, Félix Brocate; la presidente del Consiglio Comunale di San José, Sara Fernández; e del consiglio d’amministrazione della società calcistica Unión Deportiva San José, presieduto dal suo presidente, Pedro Ángel Morer, l’atleta aragonese è stata protagonista di un emozionante atto di omaggio al suo quartiere e al suo club d’origine, dove ha giocato fino alla nascita. 12 anni, ha riferito il Concistoro. Il sindaco si è congratulato con Salma Paralluelo per tutti i titoli vinti in questa stagione, compresa la Coppa della Regina giocata a La Romareda in una finale da record, con più di 25.600 spettatori. Dall’estate scorsa, ea soli 20 anni, Paralluelo è stato proclamato campione del Mondo e della Società delle Nazioni con la squadra spagnola; e Campionato, Coppa, Champions e Supercoppa con l’FC Barcelona. Durante l’evento, Chueca ha sottolineato la “brillante” carriera dell’atleta saragozzana, fin dai suoi esordi nella scuola Calixto Ariño e nel campo municipale di San José, che ora porta il suo nome. Ha ricordato anche la sua formazione all’Intersala e al Club di calcio femminile del Saragozza, che ha unito alla sua promettente carriera da atleta per lo Scorpio 71, prima di fare il salto nell’élite del calcio. “Ora ci godiamo i tuoi gol in televisione, sei diventato una star mondiale. È un onore che tu ritorni qui, a casa tua, con la tua famiglia, e che possiamo darti questo meritato omaggio”, ha detto prima il sindaco svelando la targa con il tuo nome. Inoltre, Salma Paralluelo è stata nominata Figlia Preferita di Saragozza nell’ottobre 2023. “Congratulazioni per tutto quello che stai ottenendo e per i tanti successi che devi ancora ottenere. Ma soprattutto, grazie per essere quello che sei. Per essere un riferimento per i nostri giovani, come atleta e anche come persona”, ha concluso Chueca.

#Colombia

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-