La Colombia è emozionata ma evita l’etichetta di “favorita” in Copa América

La Colombia è emozionata ma evita l’etichetta di “favorita” in Copa América
La Colombia è emozionata ma evita l’etichetta di “favorita” in Copa América

Hanno costruito una mentalità vincente e arrivano alla Copa América con ambizione, ma non raccontano storie. La squadra colombiana si dice disposta ad avanzare partita dopo partita, senza indossare le maglie “preferite”.

Dopo il debutto dell’Argentina con una vittoria per 2-0 contro il Canada ad Atlanta, Messi e i suoi amici hanno già chiarito che stanno arrivando per un altro trofeo. Nella lista dei tifosi ci sono, come sempre, il Brasile, l’Uruguay di Marcelo Bielsa, l’Ecuador e una Colombia rivitalizzata che conta 23 partite senza sconfitte, è in zona qualificazione nelle qualificazioni sudamericane ai Mondiali 2026 e ha ottenuto risultati incoraggianti in duelli amichevoli.

“Per noi tutto è motivazione, non ci svegliamo pensando alle 23 giornate in cui siamo imbattuti. Andiamo in campo con la voglia di giocare, di vincere. Andiamo verso l’avversario, per togliere la palla e vincere ” ha detto sabato Carlos Cuesta ( KRC Genk, BEL), dal suo punto di vista di difensore.

Una delle figure emblematiche della fine del secolo scorso, Carlos ‘el Pibe’ Valderrama, solitamente duro nelle sue critiche, ha anche osato dire in un’intervista ad un blog sportivo che la Colombia “sta bene, è una delle favorite e un candidato.” e che si sono guadagnati quell’etichetta perché stanno giocando bene. Inoltre, ha pronosticato che la finale sarà tra il suo paese e l’Argentina.

– Partita dopo partita –

I coltivatori di caffè aprono i duelli per il gruppo D all’NRG Stadium della calda Houston, Texas, lunedì 24 giugno alle 17:00 locali (22:00 GMT) contro un Paraguay sempre difficile. Chiudono i rubinetti a Inglewood, California, Brasile e Costa Rica.

“Ci sono molte squadre che portano questa etichetta. In Sudamerica la competitività è molto alta. Andremo partita per partita, lavorando”, ha detto il portiere Álvaro Montero (Millonarios, COL).

Vincitrice in casa della versione 2001 del torneo per nazionali più antico del mondo, la Colombia sembra essere nel momento migliore per ripetere l’impresa.

– Mentalità vincente –

Il tecnico Néstor Lorenzo sembra innaffiare e raccogliere ciò che ha seminato José Pekerman, di cui è stato assistente tecnico. Anche se la mancanza di gol ha fatto sì che la Colombia fosse fuori dai Mondiali del Qatar 2022, la squadra ci ha lavorato.

“Abbiamo migliorato la mentalità, l’ambizione di voler ottenere cose. Quando ti circondi della capacità di giocatori come quelli che abbiamo oggi, è importante (…) Quando hai argomenti e capacità fisica hai una c’è un po’ più di fiducia per affrontare ogni tipo di partita. Quella parte mentale è stata discussa e il gruppo è forte,” ha detto Montero.

Allo stadio NRG è prevista un’ondata gialla, sia di visitatori che di membri della comunità migrante colombiana. “Siamo altrettanto o più motivati ​​dell’intero popolo colombiano. Viviamo giorno per giorno con gli allenamenti e vediamo l’abilità dei nostri giocatori”, ha aggiunto il portiere.

– Forti rivali –

Mentre si allenano presso le strutture della Houston Dynamo per il loro primo duello contro i Guaraníes, i colombiani hanno chiaro che i loro rivali li daranno battaglia.

“Hanno i loro strumenti, hanno i loro giocatori di qualità, hanno facilità negli scontri, nel gioco aereo. Abbiamo analizzato tutto questo. Possono sorprenderti se non sei attento a tutti gli strumenti che hanno, ” ha spiegato Cuesta. .

Dopo questo duello dovranno affrontare la Costa Rica in Arizona e chiudere la fase a gironi con il Brasile in California.

“Sono rivali forti, il livello sudamericano è abbastanza importante. Sono giocatori di gerarchia e abilità. I ​​piccoli dettagli faranno la differenza”, ha considerato Montero.

Ma in Colombia “stiamo lavorando bene, cercando di avere abbastanza forze. Stiamo diventando molto più forti (…) Bisogna essere emozionati, avere aspettative, grande motivazione, voglia di competere con tutte le squadre, avere la responsabilità di affrontare le partite ma godetevi il momento”, ha spiegato.

mav/ol

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-