i cambiamenti che sarebbero apportati al sistema

i cambiamenti che sarebbero apportati al sistema
i cambiamenti che sarebbero apportati al sistema

Lui progetto di riforma del lavoro è riuscito a superare il suo primo dibattito su quattro al Congresso prima della fine dell’attuale legislatura. Il progetto propone una serie di modifiche per i lavoratori, rispetto allo schema attuale.

In totale sono stati approvati 81 articoli e eliminati 23 che sviluppavano la proposta di diritto collettivo.. Scopri come ti influenzeranno:

1. Il turno di notte che attualmente inizia alle 21, ma se la riforma venisse approvata inizierebbe a essere conteggiato dalle 19, facendo guadagnare ai lavoratori due ore. Le aziende devono pagare un sovrapprezzo alle persone che lavorano dopo quest’orario.

(Puoi leggere: Passo dopo passo per calcolare il tuo compenso, in base al tuo stipendio e al tempo lavorato).

2. Il lavorare nel giorno obbligatorio di riposo o ferie Verrebbero retribuiti con una maggiorazione del 100% sulla retribuzione ordinaria in proporzione alle ore lavorate. Oggi questo importo è del 75%. La sua attuazione sarebbe graduale come segue:

– A partire da luglio 2024, il supplemento per lavorare durante un giorno di riposo o festivo obbligatorio aumenterebbe all’80%.

– A partire da luglio 2025 l’aumento sarebbe del 90%.

– A partire da luglio 2026 il sovrapprezzo verrà applicato integralmente.


Occupazione

iStock

3. Il contratto di lavoro a tempo determinato Il mandato potrebbe durare quattro anni, ma in caso di proroga si intenderà a tempo indeterminato. In questo modo verrebbe meno la proroga a tempo indeterminato che attualmente esiste in questa tipologia di contratti.

(Ancora: Un lavoratore pagato giornalmente ha diritto al TFR?).

4. Il indennità per licenziamento senza giusta causa.

_ Nei contratti a tempo determinato o per lavoro o manodopera il minimo sarà di 30 giorni (non 15 come funziona attualmente).

– Nei contratti a tempo indeterminato sarà: se la persona ha lavorato meno di un anno verrà pagata 45 giorni.

– Se hai lavorato da uno a cinque anni, sei retribuito 15 giorni per anno lavorato (oltre i 45 del primo anno).

– Se fosse compresa tra 5 e 10 anni, saranno 20 giorni per ogni anno (oltre i 45 del primo).

– Se la persona ha lavorato per più di 10 anni. Ti pagano 40 giorni all’anno (rispetto ai 45 del primo).

5. Il testo propone misure per eliminare la violenza, le molestie e la discriminazione nel mondo del lavoro. Cercheremo di proteggere tutte le persone indipendentemente dal loro tipo di collegamento (stagisti, collaboratori esterni, volontari, persone in cerca di lavoro…).

(Anche: Lo farei? La routine impegnativa di un giovane che vuole andare in pensione a 30 anni).

6. Il Congedo di paternità aumenterà tra due e sei settimane. L’attuazione sarà graduale. Il primo anno durerà fino a tre settimane, il secondo fino a quattro settimane e il terzo fino a sei.


Occupazione

iStock

7. Possono essere d’accordo orari di lavoro flessibili affinché i lavoratori possano prendersi cura delle loro famiglie.

8. Con la riforma del lavoro, l’ lavori domestici. È indicato che queste persone devono avere un contratto di lavoro scritto che deve essere registrato affinché le autorità possano dare seguito. Attualmente si stima che siano 630.000 i lavoratori domestici, di cui solo il 17% contribuisce alla previdenza sociale: 107.000 contro 523.000 che non contribuiscono.

(Ti potrebbe interessare: Perché la generazione X (tra i 40 e i 60 anni) teme di non poter mai andare in pensione).

9. Il L’Istituto Colombiano per il Benessere Familiare (ICBF) collegherà progressivamente genitori e sostituti comunitari affinché possano far parte del personale come lavoratori ufficiali, che consentirà loro di avere tutti i diritti lavorativi che chiedono da anni. La Colombia conta 69.000 madri comunitarie che assistono 1,7 milioni di ragazzi e ragazze nella modalità comunitaria di educazione iniziale.

10. Il congedo di maternità e paternità per le coppie adottive dello stesso sesso Sarà lo stesso degli eterosessuali.


Occupazione

iStock

11. Il il contratto di apprendimento recupera lo status lavorativo con retribuzione al 100% e garanzia previdenziale. Il testo indica che gli apprendisti riceveranno il salario minimo completo e avranno diritto alle prestazioni sociali.

12. Il I rapporti tra le società di piattaforme di distribuzione digitale e i lavoratori possono essere dipendenti e subordinati oppure indipendenti e autonomi.. Nel caso dei lavoratori autonomi, l’azienda pagherà il 60% dei contributi sanitari e pensionistici, contro il 40% a carico del lavoratore. Inoltre, sarà garantita la copertura dei rischi professionali a carico esclusivo dell’azienda.

13. Con la riforma, l’ tipo di salario agricolo retribuire questo tipo di contratti e in nessun caso la retribuzione giornaliera sarà inferiore al salario minimo giornaliero legale vigente o a quello concordato in un contratto collettivo di settore più il tempo di riposo, che non potrà essere inferiore al venti per cento (20 per cento) del detto importo e il fattore di beneficio che non può essere inferiore al trenta per cento (30%) di detto importo. Comprenderà quelle attività permanenti, transitorie, stagionali in virtù dei cicli produttivi o stagionali, continui o discontinui.

(Ancora: Il lavoro aumenta le ferie per le guardie giurate? Questo dice al riguardo Fedesecurity).

14. Il telelavoro transnazionale affinché le persone possano telelavorare, con tutte le garanzie, da qualsiasi parte del mondo.

15. La riforma fa riferimento all’art garanzie per l’esercizio della libertà di associazione, ampliando i diritti di partecipazione, di accesso alle informazioni e di tutela contro condotte antisindacali. Inoltre, i contratti collettivi sono regolamentati e i contratti sindacali sono vietati.

VALIGETTA
*Con informazioni di EL TIEMPO – ECONOMÍA

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-