Come sarà il ritorno del Weekend XXL con la tempesta di neve?

Come sarà il ritorno del Weekend XXL con la tempesta di neve?
Come sarà il ritorno del Weekend XXL con la tempesta di neve?

Secondo il Servizio Meteorologico Nazionale temperature minime vicine a quelle previstes 2° e massime intorno ai 10° nella città di Neuquén. Nel pomeriggio è prevista una giornata con un po’ di sole, anche se molto fredda.

Previsioni per domenica 23 giugno 2024.jpeg

La previsione indica che entrerà debole aria fresca dal Pacifico, secondo l’AIC. Continuano le nevicate nel centro della provincia.

La giornata di questa domenica sarà caratterizzata dal vento, con raffiche che potranno raggiungere i 60 km/h, in particolare nel pomeriggio.

Nella zona montagnosa, come a San Martín de los Andes e Villa La Angostura, Nelle prime ore del mattino sono previste nevicate consistenti, dovute all’ingresso di un fronte freddo. Il Servizio Meteorologico Nazionale ha abbassato il livello di allerta climatica a Giallo, quindi pioggia, neve e basse temperature continueranno ad essere presenti al nord, al sud e al centro della provincia.

Secondo l’Autorità intergiurisdizionale di bacino (AIC), questo fronte freddo dal Pacifico porta “aria fredda più debole” e si osservano “miglioramenti nella catena montuosa”, anche se con zone instabili sull’altopiano.

Previsione: passi chiusi e nevicate

Per quanto riguarda la i valichi di frontiera, secondo il rapporto della Direzione stradale provinciale, erano chiusi e impraticabili a causa dell’accumulo di neve, i passi Pino Hachado, Icalma e Hua Hum, a causa dell’accumulo di neve.

Mentre Mauil Malal e Cardenal Samoré erano percorribili con cautela e si raccomandava ai viaggiatori di verificare lo stato dei valichi prima di intraprendere il viaggio. e munirsi di catene per eventuali accumuli di neve.

Molto freddo nel nord di Neuquén

Nelle località del nord-ovest della provincia, come Chos Malal, le previsioni dell’AIC prevedono bel tempo, con sole, ma con temperature minime che potrebbero toccare i -6° e massime fino a 0°. Nella notte era prevista la probabilità di pioggia.

Dalla mattina presto di domenica è prevista nevicata sulla zona montuosa, soprattutto in località come Villa La Angostura, San Martín de los Andes e Caviahue. Le previsioni indicano che nelle zone più alte la neve potrebbe accumularsi fino a 30 centimetricomplicando la percorribilità su percorsi e strade di montagna.

Vento in Alta Valle?

Anche l’altopiano e la valle della provincia dovranno affrontare condizioni meteorologiche avverse. I venti proverranno da sud-ovest, con raffiche che potrebbero raggiungere i 60 km/h nei comuni di Cutral Co, Plaza Huincul e Rincón de los Sauces.

EPEN: lavorare per ripristinare le città colpite

Il governo della provincia, attraverso il Segretariato delle emergenze e della gestione dei rischi e l’Ente provinciale per l’energia di Neuquén (EPEN), Lavorano in coordinamento per ripristinare il servizio elettrico nelle città del nord di Neuquén colpite dalla tempesta di neve.

Il personale EPEN lavora instancabilmente per ripristinare integralmente il servizio elettrico su tutto il territorio provinciale., riuscendo a ristabilirlo in località come San Martín de los Andes e Villa La Angostura, tra le altre. Nella regione settentrionale, le abbondanti nevicate rendono molto complesso il lavoro delle squadre sul territorio.

Opera dell’EPEN-nella-regione-del-nord.jpg

A causa della tempesta di neve, il personale dell’EPEN ha ripristinato il servizio elettrico nel nord di Neuquén.

Nel frattempo, la Segreteria d’Emergenza ha inviato una squadra di supporto che comprende due furgoni per la sicurezza stradale, un’ambulanza del SIEN e una motoslitta. Domani mattina, inoltre, la Sicurezza Stradale scorterà un camion cingolato che porterà l’EPEN nella zona nord.

La segretaria Luciana Ortiz Luna ha spiegato “che le squadre dell’ente provinciale stanno lavorando con condizioni meteorologiche estreme, quindi avremo queste squadre per fornire loro tutto il supporto di cui hanno bisogno affinché possano svolgere il loro compito” e ha aggiunto che “è stato coordinato anche con alle Forze dell’Ordine la disponibilità di due motoslitte che accompagneranno anche i lavori.”

Nonostante queste difficoltà, nella zona vicino a El Cholar solo Vilu Mallín e la LMRT (Linea a Media Tensione con Ritorno a Terra) che va al ripetitore locale sono senza elettricità. Questa domenica è previsto l’arrivo di una gru 4×4 da Loncopué per realizzare questo lavoro.

Villa del Nahueve, Cayanta e i settori di Las Ovejas, Manzano Amargo e Varvarco sono ancora senza servizio elettrico. Los Miches e Guañacos riuscirono a ricevere apparecchiature di generazione.

I principali contrattempi sono legati alla caduta di pali e agli automobilisti tagliati, oltre alle difficoltà nel raggiungere con i macchinari alcune località più remote, nonostante l’enorme lavoro svolto dalle Strade Provinciali insieme alla Polizia e alla Gendarmeria, tra le altre organizzazioni.

Nella regione meridionale, il servizio è stato completamente ripristinato, in particolare a San Martín de los Andes e Villa La Angostura, due delle località più colpite dalla tempesta.

Mortalità animale

Diverse organizzazioni e associazioni legate al l’attività zootecnica ha diffuso la difficile situazione che stanno attraversando le campagne patagoniche a causa delle imponenti tempeste di neve che è iniziato questa settimana.

Le abbondanti e incessanti nevicate in diverse zone della Patagonia non si sono fermate nelle ultime ore, come auspicato dagli allevatori di bestiame che vivono una situazione drammatica di fronte a questo fenomeno climatico che li lascia senza disponibilità di foraggio sia per gli allevamenti ovini che bovini .

Le Confederazioni Rurali Argentine (CRA) hanno messo in guardia da questa situazione mercoledì scorso e, nelle ultime ore, il L’Associazione Argentina degli Allevatori di Hereford ha fornito ulteriori informazioni che mostra crudamente il panorama a cui sono esposte nelle province del sud dell’Argentina. Nello specifico, l’entità ha rilasciato immagini corrispondenti al Ranch “Tapi Aike” a Santa Cruz.

“A causa delle forti nevicate che interessano la Patagonia argentina, è necessario spostare l’azienda agricola. È così che si muovono gli Hereford, l’unica razza che sopporta queste condizioni climatiche”, spiega l’Associazione.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-