I dissidenti delle FARC hanno un mega campo di addestramento sulla gestione dei droni a Jamundí e Naya

Il fronte dissidente Jaime Martínez, che opera a Cauca e nella Valle del Cauca, continua a dimostrare la sua potenza criminale. Recentemente, questo gruppo terroristico ha attaccato per tre volte, in meno di 48 ore, la località di Robles, zona rurale di Jamundí, con esplosivi installati su droni. Lo stesso hanno fatto altre strutture dello Stato Maggiore Centrale in diversi comuni.

Ma non si tratta di attacchi isolati o di attacchi insensati, SETTIMANA hanno appreso che dietro questa offensiva criminale con droni esplosivi si nasconde la materializzazione di un piano che i dissidenti di Ivan Mordisco hanno messo in atto più di un anno fa sulle montagne di Jamundí e nella sottoregione di Naya.

Aggressione con tatuaggio e molestie nella località Robles di Jamundì | Foto: Paese

Come noto da SETTIMANA, questo mega complesso di allenamento si trova dove termina la strada irregolare nel settore Playa, sottoregione di Naya, e molto vicino al fiume Naya. Lì hanno allestito una “scuola per atti terroristici”, che può ospitare decine di membri del gruppo Jaime Martínez, dispone di un ampio spazio all’aperto per manipolare droni e fucili a barre, armi che sul mercato nero hanno un prezzo superiore a quello $ 40 milioni.

In quello spazio ci sono anche elementi per il condizionamento fisico, secondo quanto ha riferito a questo media una fonte del settore. “Il campo di allenamento è sulla spiaggia, lì poco prima del fiume. Sentiamo costantemente le esplosioni (…) All’inizio eravamo sconvolti, ma abbiamo già avuto un incontro con loro (Jaime Martínez) e ci hanno spiegato che lì i nuovi membri venivano addestrati a maneggiare tutti i tipi di esplosivi,” ha detto un abitante della Naya la zona.

Prova di ciò è che negli ultimi mesi si sono intensificati gli attacchi con esplosivi contro la Forza Pubblica e i civili. A Jamundí, ad esempio, finora nel 2024 ci sono stati 17 attacchi, negli ultimi quelli alla sottostazione di polizia di Robles c’è stato l’uso di droni esplosivi.

Attentato bomba a Jamundí | Foto: Foto Aymer Andrés Alvarez

“In quel settore finisce la strada che hanno costruito a Naya. Lì hanno un grande campo di addestramento, dove si sentono costantemente detonazioni, ed è perché lì addestrano i ragazzi alla gestione dei droni esplosivi. La chiamiamo ‘università del crimine’, perché i laureati escono da lì per fare del male”, ha detto un altro leader sociale della zona. L’esperimento con droni esplosivi viene effettuato nel sud-ovest del Paese, principalmente a Valle e Cauca. Sei soldati sono rimasti feriti nell’ultimo mese con questi ordigni.

Le fotografie in possesso delle forze militari mostrano come i dissidenti delle FARC caricano oggetti cilindrici verdi e neri con esplosivi che mescolano con schegge: chiodi, viti, pallini, dadi, fili e metallo arrugginito per causare maggiori danni. I cilindri sono legati ad un gancio metallico fissato al drone. “Quello che fanno è che loro stessi (i dissidenti) modificano i droni, vi installano una specie di pinza e vi piazzano le granate.

Li sollevano ad una distanza impercettibile all’occhio umano e poi rilasciano il dispositivo. “È una forma di lotta per la quale non siamo ancora preparati”, ha detto SETTIMANA uno dei soldati operanti in Algeria. Tutto questo rientra nelle azioni di alcuni dissidenti milionari che possono fatturare fino a 29 milioni di dollari all’anno, secondo il governatore di Valle, Dilian Francisca Toro.

Uno dei nuovi fattori nella guerra contro i dissidenti è l’uso di droni esplosivi da parte di queste strutture criminali.
Uno dei nuovi fattori nella guerra contro i dissidenti è l’uso di droni esplosivi da parte di queste strutture criminali. | Foto: Vedi

“È importante dire che il finanziamento dei dissidenti non è solo la coca, ma anche l’estrazione illegale. Abbiamo 14 siti minerari illegali che ci danno 33.000 grammi d’oro al mese, 12 ettari deforestati, 465 grammi di mercurio che inquinano i nostri fiumi e, soprattutto, guadagniamo 29 milioni di dollari all’anno dalle miniere illegali”, ha detto. .

Perché non fanno niente?

Anche se il campo di addestramento dei dissidenti delle FARC è vox populi, e anche i servizi segreti ne hanno le prove, non è stata ancora effettuata una sola operazione per smantellare questo luogo. SETTIMANA Si è informato con diversi soldati che, ufficiosamente, gli hanno fatto notare che si tratta di una zona di difficile accesso via terra, perché i criminali di Ivan Mordisco hanno degli esplosivi strategicamente piazzati ai bordi. L’unica possibilità di ingresso è l’aereo, ma a causa di problemi logistici e di carburante non è prevista l’approvazione per più ore di volo.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-