Diramano l’allerta rossa per il freddo estremo in due province

Diramano l’allerta rossa per il freddo estremo in due province
Diramano l’allerta rossa per il freddo estremo in due province

Ascoltare

Mentre il sud del Paese – e in particolare la Patagonia – si trova ad affrontare una forte crisi onda polare, il Servizio Meteorologico Nazionale (SMN) ha emesso una serie di allerte per fenomeni intensi che si verificheranno nelle prossime ore della giornata di questa domenica. Così, due province sono in allerta rossa a causa del freddo estremoe in altri otto ci sono avvisi di temporali e forti venti.

In Santa Cruz e Terra del Fuoco sono in allerta gialla e rossa a causa del freddo, con temperature che in alcune località supereranno i -10°C. Secondo l’organismo nazionale, questo fenomeno è “molto pericoloso” e può avere effetti “da elevati a estremi” sulla salute. Tanto che chiunque può esserne colpito, anche chi è sano e non ha alcun tipo di malattia preesistente.

I comuni colpiti nella provincia di Santa Cruz sono Lago Buenos Aires, Rio Chico, Deseado, Magallanes, Lago Argentino, Güer Aike e Corpen Aike; mentre a Rio Grande e Ushuaia, nella Terra del Fuoco, vale lo stesso tipo di avviso.

Di fronte alle basse temperature, la SMN consiglia di evitare l’esposizione prolungata al freddo dell’aria aperta, e, se si esce, di coprirsi con molti strati di indumenti leggeri; generare più calore corporeo attraverso il movimento; mantenere la casa riscaldata in modo sicuro; evitare sbalzi termici, poiché possono causare malattie dell’apparato respiratorio; bere molti liquidi ed evitare bevande alcoliche; Se soffrite il raffreddore non automedicate e consultate un medico; e non fumare in ambienti chiusi.

Con temperature molto basse e nevicate al centro e al sud della Patagonia e nelle zone montane, i dati ufficiali indicano che per i prossimi giorni si prevedono temperature estremamente basse, mentre per lunedì 24 giugno si annuncia un calo più brusco delle temperature. temperatura con valori minimi assoluti che potrebbero raggiungere i -19°C.

Allo stesso modo, entro la mattina presto del 25, si prevede che le temperature medie inizieranno a superare lo zero, attestandosi generalmente su 2°C sulla media provinciale.

Contemporaneamente all’allerta freddo estremo, diverse località del Paese saranno colpite da temporali e forti venti che potrebbero compromettere la vita quotidiana degli abitanti. In Buenos Aires, Catamarca E La Rioja governa a allerta gialla per venti dal settore occidentaleche può raggiungere velocità comprese tra 30 e 50 km/h e raffiche che possono raggiungere i 65 km/h.

Questo tipo di fenomeni implica una “capacità di danneggiamento e rischio di interruzione momentanea delle attività quotidiane”. Nella provincia di Buenos Aires, le località più colpite sono General Pueyrredón, Mar Chiquita, General Alvarado, Lobería, Necochea, San Cayetano, Tres Arroyos, Bahía Blanca, Coronel Dorrego, Coronel de Marina Leonardo Rosales, Villarino, Monte Hermoso e Patagones. Allo stesso modo, il generale Lamadrid e Vinchina, in La Rioja; e Antofagasta de la Sierra, Tinogasta, Belén, Cafayate, San Carlos, Santa María e Tafí del Valle, in Catamarcasubiranno anche l’impatto dell’allerta.

La SMN ha avvertito di possibili venti e forti piogge.Twitter

Per evitare qualsiasi tipo di incidente indesiderato, la SMN raccomanda ai cittadini di seguire le seguenti istruzioni:

Nel frattempo a Catamarca, Salto E Tucuman c’è un avviso di livello giallo venti di zonda, che avrà velocità comprese tra 35 e 50 km/h con raffiche che potranno raggiungere gli 80 km/h, e potranno essere occasionalmente superate. Questo fenomeno – caratterizzato da vento forte, molto secco e temperatura elevata – può provocare una ridotta visibilità, un improvviso aumento della temperatura e condizioni di umidità relativa molto bassa.

Inoltre, viene prodotto in determinate condizioni climatiche, nel periodo compreso tra maggio e novembre, nelle regioni situate ai piedi delle Ande, dalla provincia di Neuquén a Jujuy.

Infine, dentro Missioni, Formosa E Correntiè in vigore un’allerta gialla per temporali, che determina che sarà interessata da pioggia, anche localmente forte, e che potrà essere accompagnata da raffiche intense, forte attività elettrica, grandine occasionale e acqua abbondante in brevi periodi.

LA NAZIONE

Conosci il progetto Trust
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-