«zero nell’ambiente e zero nella gestione» – ANRed

«zero nell’ambiente e zero nella gestione» – ANRed
«zero nell’ambiente e zero nella gestione» – ANRed

Dall’organizzazione ambientalista Piuke esprimono la loro preoccupazione per l’attuale scenario socio-ambientale nella Repubblica Argentina e soprattutto in Patagonia. Dopo l’approvazione della Legge sulle Basi nel Congresso Nazionale, il governatore del Río Negro, Alberto Weretilneck, promuove l’avanzata delle società minerarie nei territori. “Questa proposta è estrattivismo, saccheggio, inquinamento e saccheggio nella sua forma più pura.” Di AN Rosso


Le organizzazioni ambientaliste sono in allerta dopo l’approvazione della Legge Base che dà libero sfogo ai mega progetti minerari. Dall’Organizzazione ecologista Piuke e El Frutillar, Bariloche denuncia che il governatore Río Negro, Alberto Weretilneck, favorisce l’avanzata delle imprese minerarie sui territori.

Allo stesso tempo, il giorno dopo la repressione e gli arresti arbitrari durante le proteste, in linea con questo messaggio, Weretilneck ha inasprito le sue dichiarazioni contro il sindacato degli insegnanti e gli operatori della sanità pubblica in risposta alla loro richiesta di ristrutturazione salariale, e ha colto l’occasione per portare avanti le regolamentazioni per regolamentare l’attività mineraria, nonostante non disponga di una licenza sociale.

«Respingiamo questa decisione del governo perché mette in pericolo l’approvvigionamento idrico necessario allo sviluppo della vita in Patagonia (Puelmapu). La priorità di utilizzare l’acqua per le attività estrattive in aree in cui scarseggia condanna le popolazioni della nostra regione alla scomparsa. D’altra parte, il drenaggio degli acidi e la contaminazione chimica, che sono intrinseci a queste iniziative, eliminano qualsiasi proiezione di futuro sviluppo sostenibile e umano”, avvertono le organizzazioni.

Aggiungono che “quando tra qualche decennio le compagnie minerarie finiranno la loro vita utile, la regione sarà una terra desolata con montagne distrutte, fiumi inquinati, ruscelli e lagune prosciugati e falde acquifere prosciugate. Non manchiamo di menzionare i rischi di incidenti che possono verificarsi nelle dighe di coda a causa dei temporali estivi sempre più frequenti che si verificano nella steppa e che distruggono torrenti che portano via tutto ciò che incontrano.

Il tipo di economia che con l’avanzare del megamining si intende imporre alle popolazioni non pensa allo sviluppo locale ma piuttosto a soddisfare le esigenze dei mercati dei paesi centrali, poiché non esistono piani di industrializzazione, sottolineano le organizzazioni. «Questa proposta è estrattivismo, saccheggio, inquinamento e saccheggio nella sua forma più pura. Gli abitanti delle campagne, le comunità Mapuche Tehuelche, gli abitanti dei territori hanno visto come il sistema rappresentativo ci ha strappato tra mezzanotte e mezzanotte la Legge Anti-cianuro, che ci proteggeva dalla contaminazione dell’acqua. Riteniamo che sia dimostrato nei fatti che nessun tipo di entità statale è disposta ad evitare questa catastrofe. Pensiamo quindi che chi come noi lotta per la continuità della vita debba organizzarsi in modo autonomo, autogestito e orizzontale nella difesa dei territori. L’acqua è per le persone. I territori non sono negoziabili. Il futuro è per le generazioni future, non per le multinazionali”, hanno concluso.

ANRed ha bisogno di te – #SubitealaANREDIANETA

Ogni giorno cerchiamo di fornirvi informazioni di qualità e di offrirvi un punto di vista diverso su ciò che sta accadendo. Siamo un mezzo comunitario, alternativo, popolare e autogestito. Viviamo in tempi di profonda e complessa crisi economico-sociale. In questo contesto ANRed può continuare a crescere solo grazie al tuo aiuto.

Puoi contribuire con un altro importo tramite CBU: 0440053040000248921330 (Banco Ipotecario)

Se hai domande o vuoi saperne di più su di noi, puoi contattarci al numero 11-2250-6241 o via e-mail ([email protected]).

Puoi seguirci anche sui nostri social network: Facebook – X -Instagram

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-