Un agente della polizia municipale si è difeso con la pistola e ha sparato a un uomo che cercava di pugnalarlo al collo

Un agente della polizia municipale si è difeso con la pistola e ha sparato a un uomo che cercava di pugnalarlo al collo
Un agente della polizia municipale si è difeso con la pistola e ha sparato a un uomo che cercava di pugnalarlo al collo

Uno dei testimoni ha registrato il momento in cui l’agente è stato aggredito (X @diegokravetz)

Una situazione di estrema tensione è stata colta nel quartiere di Buenos Aires Balvanera nelle prime ore di sabato, quando un agente di polizia Polizia cittadina Ha sparato a un uomo che cercava di pugnalarlo al collo. Tutto è iniziato con una rissa di strada tra due uomini e si è concluso con un procedimento penale aperto contro il 22enne per tentato omicidio, hanno riferito fonti della polizia Infobae.

L’incidente è stato ripreso dalle telecamere di sicurezza della zona e da diversi testimoni hanno confermato che l’ufficiale ha agito per legittima difesa. Come hanno ricostruito gli investigatori, gli incidenti sono avvenuti in viale Rivadavia 3100, intorno alle 2.30, quando due uomini armati di coltello hanno iniziato a litigare in pubblico.

In quel momento, l’agente di polizia stava attraversando la zona, quindi è intervenuto nella rissa quando ha notato che il livello di violenza stava aumentando tra le persone coinvolte. Sebbene uno di loro abbia abbassato la guardia, l’altro ha resistito all’ordine e ha iniziato a lottare con l’agente. Senza poterlo impedire, L’aggressore ha tentato di pugnalarlo all’altezza del collo.

Dopo che l’aggressione gli ha provocato una ferita all’orecchio sinistro, l’ufficiale è riuscito a indietreggiare e sparare all’aggressore all’altezza dell’inguine. Pochi secondi dopo, sul posto sono arrivati ​​i rinforzi della Polizia Municipale che hanno soccorso le persone coinvolte, che sono state trasportate sul posto Ospedale Ramos Mejía.

L’indagine del caso è stata affidata agli investigatori del Tribunale penale e correzionale nazionale n. 43, che hanno accusato l’aggressore di tentato omicidio. Per il momento non hanno adottato un parere sull’operato della cassa e si concentreranno sulla determinazione delle responsabilità di ciascuno dei partecipanti all’evento.

Allo stesso modo gli esperti che hanno analizzato la scena Hanno sequestrato un coltello lungo 25 centimetri, una pistola calibro 9 millimetri, un caricatore con 16 munizioni ed un fodero dello stesso calibro appartenuto agli elementi regolatori della polizia.

Da parte sua, il Segretario alla Sicurezza della Città di Buenos Aires, Diego Kravetz, si è congratulato con l’agente delle forze di polizia per essere riuscito a proteggere la vita dei cittadini presenti sul posto. “Voglio congratularmi con l’ufficiale per le sue azioni, rischiando la vita per garantire la sicurezza, e gli auguro una pronta guarigione”, ha detto in una dichiarazione pubblicata sul suo account X personale. Inoltre, si è detto sollevato dalla polizia L’ufficiale e l’imputato erano fuori pericolo.

L’agente di polizia e l’aggressore sono stati curati all’ospedale Ramos Mejía.

In parallelo, un gruppo di agenti di polizia L’Argento ha dovuto ritirarsi da uno scontro armato avvenuto all’incrocio tra le strade 163 e 527, nel comune di Melchor Romero. I vicini avevano chiamato i servizi di emergenza sanitaria, quindi due agenti sono arrivati ​​con un’auto di pattuglia, ma sono stati appena individuati dagli uomini armati e hanno iniziato a sparare contro di loro.

Secondo Il giorno, uno degli agenti era sceso dal veicolo per affrontare gli aggressori, ma quando i rinforzi non sono arrivati, questi hanno dovuto ritirarsi dalla zona. Per questo motivo gli agenti sono stati costretti ad abbandonare la zona senza la presenza della polizia a causa del protrarsi degli attacchi.

Tuttavia, l’incidente è stato segnalato ed è stata aperta un’indagine sotto il titolo di “indagine su atti illegali e abuso di armi”. La causa è stata assegnata ai funzionari pubblici dell’Unità di Istruzione Funzionale (UFI) n. 17 di La Plata, che hanno ordinato una serie di misure per ricostruire la sequenza. Finora non sono stati identificati i responsabili dell’inizio della sparatoria, quindi il caso prosegue senza arresti.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-