Festa di San Giuseppe Caffaso: qual è la sua storia e qual è la sua storia

Festa di San Giuseppe Caffaso: qual è la sua storia e qual è la sua storia
Festa di San Giuseppe Caffaso: qual è la sua storia e qual è la sua storia

Nei santi di questa domenica, 23 giugno 2024, la Chiesa cattolica ricorda la vita e l’opera di San Giuseppe Cafasso, sacerdote del XIV secolo. Sebbene non si conosca la data esatta della sua nascita, è noto che visse in un’epoca segnata dal giansenismo e dal regalismo.

San Giuseppe Cafasso si trovò di fronte al rigorismo imperante in quel tempo, che segnava una separazione tra Dio e l’umanità, rendendo difficile il rapporto con un Dio visto come Padre amorevole. Nonostante questo, eQuesto santo si dedicò al ministero sacerdotale e sfidò le rigorose pratiche sacramentali del tempo.

Cafasso nacque a Castelnuovo di Asti nel 1811 da una famiglia contadina e fu ordinato sacerdote a Torino nel 1834. Trascorse la vita nel collegio ecclesiastico del capoluogo piemontese, di cui divenne direttore. Compagno e padre spirituale di Don Bosco (1815-1888).

Nelle parole di Benedetto XVI, san Giuseppe Cafasso “…fu soprattutto formatore di parroci e presbiteri diocesani, ancor più di santi sacerdoti, tra i quali san Giovanni Bosco. Non fondò istituti religiosi, il suo ‘fondamento’ fu la ‘scuola di vita e di santità sacerdotale’.”

La tradizione dice che parlò con naturalezza della fine della vita, del valore del tempo, della salvezza dell’anima e della lotta contro il peccato.. Il suo messaggio era incentrato sulle verità eterne, sull’importanza di ricevere frequentemente i sacramenti, sulla necessità di distaccarsi dal mondo e tutto questo lo faceva in un clima di cordialità, sano ottimismo e fiducia nella bontà di Dio manifestata in Cristo.

Si distinse come confessore di san Giovanni Bosco e di altri sacerdoti salesiani e diocesani. Padre Cafasso è noto per la sua dedizione al ministero sacerdotale e per il suo amore verso l’Eucaristia, oltre che per la sua difesa dei condannati a morte, ai quali dovette amministrare la Santa Comunione, prima della loro esecuzione nel carcere di Torino, di cui fu cappellano.

Morì in quella città italiana nel 1860, all’età di 49 anni, vittima di una lunga malattia.. Il suo discepolo Giovanni Bosco officiò i suoi funerali. Fu beatificato il 3 maggio 1925 da Pio XI e canonizzato il 22 giugno 1947 da Pio XII..

Preghiera a San Giuseppe Cafasso

Caro San Giuseppe Cafasso, Tu, che fosti l’apostolo dei muratori, dei carcerati, dei condannati a morte, dei poveri del tuo tempo, fa’ sentire vicino a sé l’amore di Dio a quanti vivono una vita di miseria. .

Ti raccomandiamo soprattutto coloro che hanno nel cuore la prigione del peccato o che sono imprigionati dai loro errori; Intercedi per ogni sincero pentimento e per la potenza della misericordia di Dio.

Intercedi per noi il dono della fede sincera, della speranza viva, della carità fedele.

Concedici dal Signore, attraverso la tua potente intercessione, le grazie di cui la nostra vita ha bisogno, prenditi cura e proteggi i nostri cari.

San Giuseppe Cafasso Prega per noi!

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-