Quali sono le province dove le vendite nei supermercati calano di meno?

Quali sono le province dove le vendite nei supermercati calano di meno?
Quali sono le province dove le vendite nei supermercati calano di meno?

politicon-super-1er4meestre.png

Il primo trimestre dell’anno si è chiuso con vendite per un totale di 5.052.755 milioni di dollari e un calo cumulato del 13% in termini reali. ma, inoltre, è inferiore a tutti i primi trimestri dal 2017 (anno in cui è iniziata la nuova serie di misurazioni di questo indicatore). Si tratta quindi del peggior primo trimestre degli ultimi sette anni”, afferma Politikon Chaco.

Vendite: statistiche dei supermercati

Secondo il lavoro, le giurisdizioni subnazionali hanno chiuso il primo trimestre al ribasso: i cali più contenuti si sono registrati nell’ Santa Fe con il 6,4%; CABA, 7,7%; Córdoba, 9,4% e Neuquén, 10,5%; mentre a Tucumán, Santiago del Estero, Misiones e Formosa si osservano i più forti (23,3; 27,4%: 28,3% e -36,5%, rispettivamente).

politicon-ranking-provivis.png

Su tutto il territorio nazionale, La categoria Magazzino è quella che rappresenta il volume maggiore fatturazione nell’ambito delle vendite nei Supermercati misurate dall’INDEC.

“Va notato che, secondo l’organizzazione nazionale, questa voce comprende prodotti come oli, pasta, uova, biscotti, zucchero, tè, caffè, yerba mate, cereali, riso, farina, zuppe, salse e condimenti, conserve, dolci, caramelle, hamburger, pasta fresca, salumi e loro derivati”, si legge nel rapporto.

In questo modo si sottolinea ciò “Una parte significativa dei prodotti del paniere alimentare di una famiglia è inclusa in questa voce. e spiegano in gran parte il fatto che sia quello che concentra la maggior parte delle vendite.

In questa categoria alimentare si osserva che tutti i distretti subnazionali presentano cali, con divari tra loro anche di notevole entità.

A La Pampa era (-4,7%), Santa Fe (-5,0%), CABA (-6,3%), Neuquén (-8,9%) e il resto della provincia di Buenos Aires (-9,9%). In questi distretti il ​​calo in quest’area è stato a singola cifra ma nel resto il calo è a doppia cifra; Tra queste province, i cali più marcati si sono registrati a Mendoza, Formosa e San Juan, tutte con cali superiori al 30%.

Chi ha perso di più secondo le province

  • BEVANDE: flessioni in tutti i distretti subnazionali, il più forte è Tucumán (-41,3%).
  • PANIFICIO: in calo anche in tutte le giurisdizioni subnazionali, con il più forte a Formosa (-40,6%).
  • LATTE: le vendite in quest’area sono cresciute solo a Santa Fe (0,3%) e sono diminuite nelle altre giurisdizioni subnazionali, con Formosa che è stata la più forte (-29,6%).
  • CARNI: aumenti solo a San Juan (4,9%) mentre il calo più forte si registra a Formosa (-49,3%).
  • VERDURA E FRUTTA: cresce solo in una provincia (San Juan con il 5,6%) e diminuisce nel resto delle giurisdizioni, con Formosa che è la più forte (-35,7%).
  • ALIMENTI PREPARATI E ROTISERIA: cresce solo a San Juan (+270,6%, un valore elevato in termini relativi ma con scarsa incidenza sul totale generale provinciale con un volume di fatturato molto basso); Tra le altre giurisdizioni con flessioni, la più alta è stata quella di La Rioja (-47,2%).
  • ARTICOLI PER LA PULIZIA E PROFUMERIA: questa voce ha avuto incrementi solo a Santa Fe (1,0%); Tra gli altri quartieri con perdite, il più alto è stato Formosa (-35,1%).
  • ABBIGLIAMENTO, CALZATURE E TESSILE CASA: in calo in tutti i distretti; Il calo più lieve si è verificato a Santa Fe (-2,0%) e il più forte nel Chaco (-47,6%).
  • ELETTRONICA E BENI PER LA CASA: in flessione anche tutte le giurisdizioni subnazionali; Agli estremi, La Rioja registra il calo più lieve (-24,6%) e Jujuy il calo più forte (-58,1%).
  • ALTRI: caduti in tutti i distretti; A CABA si è riscontrato il calo più lieve (-5,0%) e a Misiones il più forte (-70,5%).
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-