Gli studenti di terza e sesta elementare verranno valutati a Tucumán

Gli studenti di terza e sesta elementare verranno valutati a Tucumán
Gli studenti di terza e sesta elementare verranno valutati a Tucumán

Lo scopo è quello di fare una diagnosi del linguaggio e della matematica. Per la prima volta parteciperanno gli studenti con disabilità.

Secondo l’ultima valutazione dell’UNESCO, in Argentina uno studente su due della terza elementare non capisce quello che legge e, con l’aggravarsi delle disuguaglianze sociali, il rendimento scolastico peggiora. Con l’obiettivo di misurare come si sta comportando Tucumán su questo tema, questo mercoledì si svolgerà il primo test di Valutazione per il Miglioramento della Qualità Educativa (Emece) in Matematica e Lingua, ha riferito il Ministero dell’Istruzione della Provincia in un comunicato stampa . L’obiettivo è diagnosticare la situazione, rendere visibili i punti deboli e agire di conseguenza.

Parteciperanno circa 17.000 studenti di terza e sesta elementare provenienti da 166 scuole, pubbliche e private, provenienti da aree urbane e rurali. In questo modo si ottiene il 30% di studenti necessario per soddisfare la validità statistica. La grande novità è che per la prima volta verranno inseriti anche gli studenti con disabilità, con strumenti di valutazione adeguati alle loro esigenze.

Secondo il Ministro dell’Istruzione, Susana Montaldo, il test non è un censimento ma un campione e le istituzioni sono state selezionate anticipando la diversità socioeconomica e geografica. “Siamo molto preoccupati per la situazione dei nostri figli, soprattutto per quanto riguarda la lingua e la matematica. Gli stessi insegnanti della scuola secondaria lo verificano ogni anno quando ricevono i ragazzi e constatano le difficoltà che hanno nel leggere un testo e nel riuscire a capirlo. Per questo motivo, rafforzeremo le strategie pedagogiche affinché i bambini possano finire la terza elementare con una migliore padronanza dell’oralità e della scrittura, e perfezionarla nelle classi 4, 5 e 6. Ma per fare questo dobbiamo prima sapere a che punto siamo, da dove partiamo, da qui la necessità di fare una diagnosi. A novembre faremo un altro test di qualità e potremo sapere se siamo sulla strada giusta e se abbiamo migliorato”, ha spiegato.

I test verranno sostenuti in ciascuna scuola o università. Per quanto riguarda i bambini con disabilità, possono contare sull’aiuto dei rispettivi insegnanti di sostegno.

Susana Montaldo: “Un elemento chiave per l’educazione è e sarà la creatività”

“In effetti, venerdì scorso, in coordinamento con la Direzione dell’Istruzione Speciale, abbiamo organizzato una giornata di sensibilizzazione per i supervisori e gli insegnanti di sostegno su questa operazione”, ha riferito. Analìa Gimenez, direttore della Progettazione e Qualità Educativa. “L’obiettivo di questa operazione è realizzare una diagnosi per contestualizzare la visione, comprendere e analizzare i risultati della valutazione che tengano conto delle difficoltà che molti dei nostri studenti presentano nello sviluppo delle competenze di base di lettura e scrittura”, ha sottolineato Giménez. “Con i risultati ottenuti, si propone di dare contributi e pensare a politiche pubbliche adeguate al contesto locale”, ha aggiunto.

Dati non molto incoraggianti

I dati delle ultime misurazioni non sono incoraggianti. Nel test Learn 2021 (livello primario) si è notato un grave peggioramento, soprattutto in Lingua, che ha invertito il miglioramento ottenuto tra il 2016 e il 2018. Nel 2018 il livello “Sotto il livello base” raggruppava il 9% degli studenti ma nel 2021, tale dato è cresciuto di 6,5 punti in più, contrastando i progressi realizzati in quel periodo. Mentre il livello Avanzato è diminuito del 9% tra il 2016 e il 2021.

Negli esami Learn 2023 è stata notata una differenza pronunciata nelle prestazioni in lingua a seconda del livello socioeconomico. Il gruppo con il rendimento peggiore tra gli studenti provenienti da condizioni socioeconomiche basse ammonta al 70%, mentre solo il 30% appartiene al gruppo con il rendimento migliore. Gli studenti con un livello socioeconomico elevato hanno ottenuto risultati migliori nei test Learn 2021: il 79% corrispondeva al gruppo con le prestazioni migliori e solo il 21% rientrava nel gruppo con i risultati peggiori.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-