Brown ha ottenuto un’enorme vittoria a Córdoba

Brown ha ottenuto un’enorme vittoria a Córdoba
Brown ha ottenuto un’enorme vittoria a Córdoba

Guillermo Brown ha ottenuto tre punti che vengono quotati in borsa e lo allontanano dalla zona rossa della retrocessione, battendo a denti stretti da ospite il Racing de Córdoba, che non avrebbe mai potuto batterlo nella storia della Primera Nacional, 2- 1 con gol tiri opportuni del difensore diventato centrocampista, Cristian Gorgerino, al 41′ del primo tempo e al 6′ del secondo, dopo due assist chirurgici dalla figura della squadra e del gioco, ovviamente, “Rayo” Mauro Fernández , quello che stava per andare e ha deciso di restare. Bruno Nasta ha segnato ancora per la sua ex squadra e con il suo gol al 40′ ha messo il risultato con il fiato sospeso.

La squadra del Sialle ha raggiunto 22 punti, rimanendo al 16° posto in classifica e anche se l’ultimo Güemes resta a tre con 19, l’immagine calcistica della squadra di Madryn è cambiata sostanzialmente e ha lasciato con molti problemi la rivale che ha realizzato solo 30 punti in casa e non vincono da quattro partite.

Al 5′ un errore difensivo di Brown ha portato ad un passaggio chirurgico di Axel Oyola per Bruno Nasta, che ha definito la rete, ma in posizione avanzata.

Santiago Velásquez ha ricevuto il cartellino giallo ed è stato condizionato in soli otto minuti perché Nasta ha dovuto commettere fallo vicino all’area dopo un brutto retropassaggio del terzino Marcos Pintos.

Un paio di minuti dopo, Abel Bustos del Tucuman è stato rimproverato in casa per un fallo vicino all’area che ha dato un calcio di punizione a Brown. “Rayo” Fernández ha realizzato di destro e la palla è passata molto vicino al palo, fuori dalla barriera di Cordoba.

Il Racing, la squadra guidata dallo stemma del Belgrano de Córdoba, l’ex portiere Juan Carlos Olave, ha avuto la sua prima situazione netta il 14, con un mezzo giro del giovane Julián Vignolo dopo un calcio d’angolo terminato con la palla tra le mani di Giovini.

In soli 20 minuti, Francisco Funes è diventato il secondo cartellino giallo di Brown per un forte fallo al centro.

La squadra del Sialle arriva pericolosa quando “Rayo” Fernández fa passare Jorgerino in mezzo al campo, ma il tiro del centrocampista trova le gambe di un difensore e la palla finisce dolcemente nelle mani di Matallía.

Ma nella replica, il Racing ha due occasioni per aprire le marcature: dopo il servizio del portiere, Bustos permette a Leandro Fernández e il tiro viene deviato da Giovini nel tentativo più netto del padrone di casa. Un paio di minuti più tardi, anche la squadra ospite deve volare per respingere un colpo di testa di Bruno Nasta.

E al 41′ è arrivato il gol di Brown, con un’azione iniziata ingarbugliata sulla destra, ma quando lo ha ricevuto il capitano Mauro Fernández si è sfondato in avanti e ha mandato un cross preciso alla testa dell’ex centrocampista del Belgrano, Cristian Gorgerino, che ha colpito di testa in modo meraviglioso. Il palo destro di Mattalía segna l’1-0, un vero e proprio spruzzo d’acqua fredda per la squadra locale.

Nella ripresa, una punizione di Oyola dopo cinque minuti è stata la prima situazione chiara per la squadra di casa.

La risposta di Brown, però, è letale e con la stessa formula: un overflow di “Rayo” Fernández che è apparso solo a destra contro una difesa statica e dopo essere entrato in area ha tirato un tiro che Galeano non è riuscito a connettere al centro, ma se Gorgerino crossa sul secondo palo e stabilisce il 2-0 al 6′ del secondo tempo.

Olave mette le mani in panchina con due varianti e l’entrato Lautaro Cerato ha lo sconto dopo 10 minuti.

Dopo un letargo, alla mezz’ora Rivero ha un’altra occasione, ma Giovini è intervenuto ancora una volta magistralmente in un altro grandissimo pomeriggio per il portiere browniano, nonostante qualche dubbio negli ultimi minuti.

L’allenatore di Córdoba ha smantellato la linea a quattro, ha mandato spesso di testa i difensori centrali e, con i cambi, il Racing ha provato a mettere all’angolo Brown, ma a parte un colpo di testa alto o un tiro sbagliato, la difesa ospite, supportata da Sebastián Bazzana, è stata solido, finché…

Contradditoriamente, Gorgerino ha lasciato una breve rimbalzata dopo un calcio di punizione e Bruno Nasta è stato ancora una volta il carnefice a segnare lo sconto al 40′ e ad aggiungere profonda drammaticità alla fine. Ma nonostante la fatica, Brown ha sopportato gli stracci e ha finito per festeggiare una vittoria preziosa, non importa da come la si guardi.

Nella prossima data, Guillermo Brown riceverà Alvarado de Mar del Plata al “Raúl Conti”.

– Sintesi –

Gara di Cordova: Joaquín Mattalía; Juan Cruz Argüello, Facundo Rivero, Wilfredo Olivera e Fernando González; Nicolás Sánchez, Abel Bustos, Axel Oyola e Leandro Fernández (C); Julian Vignolo e Bruno Nasta. DT: Juan Carlos Olave.

Marrone: Sebastián Giovini, Federico Torres, Sebastián Bazzana, Santiago Velasquez e Marcos Pintos; Camilo Machado, Juan Román Riquelme, Francisco Funes e Cristian Gorgerino; Mario Galeano e Mauro Fernández (C). DT: Arnaldo Sialle.

Gol, nel primo tempo: 41m. Cristian Gorgerino (GB).

Gol nel secondo tempo:6m. Cristian Gorgerino (GB) e 40m. Bruno Nasta (RoC).

Cambiamenti nel secondo tempo: 9m. Diego García di Nicolás Sánchez e Lautaro Cerato di Vignolo (RdC), 17m. Matías Pardo di Argüello (RdC), 28m. Rodrigo Sayavedra per Leandro Fernández e Alan Olinick per Oyola (RdC), 30m. Hugo Sandoval di Galeano (GB), 39m. Federico Marín di Mauro Fernández (GB) y43m. Ricardo Grance Martínez per Funes e Alejandro Chiaveto per Riquelme (GB).

Avvertito: Bustos, Pardo e García (RdC); Velasquez e Funes (GB).

Arbitro: Carlos Cordoba.

Stadio: “Miguel Sancho” del Racing de Córdoba.

Foto: Guillermo Brown Press.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-