Una voce anticapitalista proveniente dai giovani, dalle donne e dalla classe operaia

Insieme a decine di giovani, lavoratori, familiari e amici, questo sabato 22 presso la Casa Culturale Socialista “Desierto Rojo” si è svolto il lancio delle pre-candidature per le elezioni municipali del Partito dei Lavoratori Rivoluzionari di Antofagasta.

La serata è iniziata con la musica di Danicheloca, il lavoro artistico musicale del maestro Patricio Cariola, attivista in difesa dell’istruzione pubblica dieci anni fa e leader dell’Unione degli insegnanti e dei professionisti dell’educazione. Con canzoni come “Cry for Freedom”, “Rieles” o “Eyes”, Daniela Avilés insieme a Benjamìn Avilés, anche lui insegnante di educazione di base, hanno evidenziato diverse lotte, come quella contro l’impunità della polizia per gli oltre 400 occhi mutilati e la libertà di i prigionieri politici della rivolta; così come la storia custodita dalla ferrovia che attraversa la città, la storia della classe operaia.

Poi la tribute band di Puerto Seco – composta da lavoratori e studenti – si è distinta ancora una volta per la sua impeccabile interpretazione di famosi boleri come “La Nave del Olvido”, “Procuro Olvidarte” o “El Gran Tirano”, e ha offerto la sua sostegno per creare un’alternativa per i lavoratori.

Le parole che annunciano questa alternativa politica sono iniziate da Dauno Totoro, leader nazionale del PTR e relatore del programma di dibattito Sin Filtros, che ha accompagnato questa attività direttamente da Santiago. Il quale ha sottolineato che in uno scenario internazionale incerto, segnato da fenomeni come la guerra e il genocidio del popolo palestinese, l’estrema destra è avanzata nelle ultime elezioni, come nelle ultime votazioni del Parlamento europeo.

Totoro ha sottolineato “ma l’estrema destra non avanza da sola. Ci sono i responsabili. Le politiche di destra applicate sia dai progressisti che dai conservatori aprono la strada a ciò. L’imperialismo cerca di aumentare i saccheggi… e fondamentalmente, ciò che spiega questa situazione instabile è che la “crescita armoniosa” è finita e le potenze capitaliste combattono più brutalmente per la distribuzione dell’economia”.

Inoltre, in questo scenario politico internazionale, dove la vera destra non può confrontarsi con una falsa sinistra, ha sottolineato l’esempio dei compagni di altri gruppi della Quarta Frazione Trotskista Internazionale, alla quale appartiene il PTR, che anch’essi hanno utilizzato il metodo piattaforme elettorali per combattere battaglie politiche per un’alternativa coerente di sinistra.

Come la Rivoluzione Permanente in Francia con la nomina di Anasse Kazib, ferroviere, le candidature della Corrente Rivoluzionaria dei Lavoratori in Spagna al Parlamento Europeo, o la prestazione esemplare che i parlamentari del PTS hanno dato per anni al servizio dei lavoratori ‘ lotte e popolari in Argentina, con Myriam Bregman, Nico del Caño, Ale Vilca e Christian Castillo.

Da parte sua, l’attuale consigliera Natalia Sanchez, ha sottolineato che “abbiamo portato avanti il ​​nostro mandato di lotta” mostrando i diversi esempi in cui questo strumento è stato utilizzato al servizio del rafforzamento e dell’organizzazione delle lotte della classe operaia e dei settori popolari in del Comune negli ultimi tre anni. Evidenziando gli esempi di organizzazione che si ribellano contro ogni rassegnazione e che vanno curate e tutelate, di fronte a un diritto che non ha nulla da offrire e a una burocrazia che aspira a malapena alle briciole.

Sanchez ha concluso con l’invito ai presenti, annunciando che “non sarà una campagna semplice, perché stiamo combattendo grandi nemici e avversari. Avremo bisogno del sostegno di ognuno di voi in questa lotta. Vi invitiamo a promuovere insieme queste idee, a formare gruppi di agitazione in queste elezioni, affinché le idee rivoluzionarie raggiungano decine di migliaia”.

Nello stesso senso Mia Valdivia, presidente del Sindacato sanitario SigloXXI, ha sottolineato la recente lotta che i lavoratori delle pulizie stanno portando avanti, denunciando le pratiche antisindacali, arbitrarie e discriminatorie dell’azienda, dopo i recenti annunci di licenziamento di 20 lavoratori che hanno espresso il loro malcontento per la recente perdita d’acqua che ha lasciato senza servizio il laboratorio dell’Ospedale Regionale e che fa parte di continui guasti che peggiorano le condizioni di cura e un costante sovraccarico di lavoro. I partecipanti hanno aderito ad una campagna fotografica in solidarietà e contro i licenziamenti.

Durante la giornata si è respirato anche un clima rilassato di conversazione e di scambio tra lavoratori, giovani e donne. Con uno stand di foto e informazioni dei gruppi Pan y Rosas e Vencer, si è parlato anche della lotta dei giovani a livello internazionale in sostegno della causa palestinese, nell’ambito del mese dell’orgoglio. C’era anche un’esposizione di libri della casa editrice IPS, presso lo stand di Idee Socialiste, con titoli interessanti come “Pane e rose”, “Donne, rivoluzione e socialismo”, “La teoria della rivoluzione permanente” o “Il Manifesto comunista”. ”.

La serata si è conclusa con la partecipazione di cumbia, celebrazione, salsa e pachanga di “Mosaico”, lasciando un clima di festa di fronte all’entusiasmante sfida di alzare una voce anticapitalista di fronte alle elezioni, per raggiungere decine di migliaia di persone con questa alternativa.

Se ti piace ciò che facciamo, unisciti alla Community

Ci poniamo, e vi proponiamo, l’obiettivo di raggiungere i 10.000 collaboratori collegati nei prossimi mesi.

Dipende anche da te se riusciremo a riflettere la realtà dal basso e a combattere i grandi media del potere.

Per continuare a crescere, unisciti alla Comunità La Izquierda Diario.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-