L’arte di preparare i pan di spagna achira

L’arte di preparare i pan di spagna achira
L’arte di preparare i pan di spagna achira

Da circa 50 anni la famiglia Cuéllar produce la famosa torta achira, che ha un sapore delizioso e talvolta tende addirittura a creare dipendenza, perché il consumatore ne prova una e vuole continuare ad assaggiarla.

E data l’importanza della torta achira Huilense, l’Assemblea dipartimentale di Huila ha promosso l’ordinanza numero 12 del 2022, “Con la quale si istituzionalizza il giorno della achira Huilense, nel dipartimento di Huila”, che dovrà essere eseguita il 20. Nel giugno di ogni anno, con un’attività di interesse socioeconomico e culturale, articolata con i comuni della regione, con lo scopo di promuovere il consumo di questo delizioso dolce per rendere visibile il lavoro dei produttori, trasformatori e commercianti di questo prodotto riconosciuto .

Di generazione in generazione

In questo senso, abbiamo parlato con Lina Piedad Trujillo, produttrice di questa prelibatezza, che ci ha raccontato come viene prodotta la torta achira “Otto anni fa ho preso la direzione di questo bellissimo lavoro e della nostra azienda ‘Bizcochería Superior ‘che è approssimativamente? 50 anni.”

La donna fa ormai parte della terza generazione. “Chi ha avviato questa attività è stata mia nonna Luisa Rita Cuéllar, che è riuscita a trasmettere quest’arte a sua figlia, Cleotilde Tovar Cuéllar, e, a causa della sua morte, ho continuato con la fabbrica.”

E tenendo conto dell’eredità culturale che circonda la produzione della torta achira nel dipartimento, la Sovrintendenza all’Industria e al Commercio ha emanato la delibera 0023115, con la quale tutela questo rinomato dolce Huilense a denominazione di origine, che presenta caratteristiche particolari ottenute da diverse variabili, dove le materie prime, e il fattore umano che impronta le loro conoscenze trasmesse di generazione in generazione, sono determinanti per realizzare un prodotto unico.

Potrebbe interessarti: https://diariodelhuila.com/disfrute-la-magia-que-inspiro-al-maestro-jorge-villamil-en-la-hacienda-el-cedral/

Il processo di preparazione

Per quanto riguarda la realizzazione del prodotto, Lina si alza tutti i giorni alle 3:00 del mattino, prepara i materiali e si prepara a realizzarli.

“L’intero processo di macinazione dell’achira, miscelazione degli ingredienti, quindi assemblaggio, quindi arrostimento, tostatura e infine confezionamento. Compriamo l’achira qui in città e la torta ha cagliata, uova, burro e colore”, ha detto la donna d’affari.

E quando le è stato chiesto perché avesse deciso di continuare in questo lavoro, il produttore ha risposto: “perché l’achira è un prodotto di punta della nostra regione e grazie a Dio ha fatto bene per noi e la nostra azienda è sempre stata molto, molto riconosciuta”.

La donna ha aggiunto che il suo prodotto è di qualità e lo realizza in modo puramente artigianale, applicando conoscenze ancestrali, ereditate dalla signora Luisa Rita Cuéllar.

E in rapporto al prezzo del prodotto, costa 200 pesos al pezzo ed è consigliabile consumarlo con la tipica soda Cóndor, oppure con un buon caffè, oppure con cioccolata o con un pezzetto di cagliata.

Potrebbe interessarti: https://diariodelhuila.com/todos-los-colombianos-estan-cordialmente-invitados-a-que-se-peguen-la-rodadita/

Incontro dei produttori

Tenendo conto che questa prelibatezza è tipica di Huila, il 20 giugno di quest’anno si celebrava il giorno dell’achira opita.

E data l’importanza della torta achira huilense, l’Assemblea dipartimentale di Huila ha promosso l’ordinanza numero 12 del 2022, “Con la quale si istituzionalizza il giorno dell’achira huilense, nel dipartimento di Huila”, che dovrà essere elaborata il 20 giugno del ogni anno, con un’attività di interesse socioeconomico e culturale, articolata con i comuni della regione, con lo scopo di promuovere il consumo di questo delizioso dolce per rendere visibile il lavoro dei produttori, trasformatori e commercializzatori di questo prodotto riconosciuto.

L’obiettivo dell’iniziativa si pone come un’attività di interesse sociale e culturale, articolata con i comuni che promuovono il riconoscimento degli agricoltori e delle persone che si dedicano alla produzione e commercializzazione di questo prodotto nella regione.

La giornata Achira Huilense ha visto la partecipazione di produttori di Fortalecillas, Yaguará, San Agustín, Hobo, Campoalegre, Villavieja, Palermo, tra gli altri; che hanno mostrato processi diversi durante la preparazione dei loro prodotti. Offrire ai cittadini l’opportunità di vivere l’esperienza unica nella produzione della torta achira e nella produzione del prodotto più grande in Huila e in Colombia.

La denominazione d’origine

E tenendo conto dell’eredità culturale che circonda la produzione della torta achira nel dipartimento, la Sovrintendenza all’Industria e al Commercio ha emanato la delibera 0023115, con la quale tutela questo rinomato dolce Huilense a denominazione di origine, che presenta caratteristiche particolari ottenute da diverse variabili, dove le materie prime, e il fattore umano che impronta le loro conoscenze trasmesse di generazione in generazione, sono determinanti per realizzare un prodotto unico.

È interessante notare che i riferimenti alla preparazione di questo prodotto, a base di amido di achira, permettono di dedurre che provenga dall’epoca della conquista, quando gli spagnoli vennero a conoscenza della pianta, ottenuta a quel tempo attraverso processi rudimentali.

In questo senso, la soprintendenza all’industria e al commercio, con la risoluzione n. 87059 del 2017, ha protetto la denominazione di origine “bizcocho de achira del Huila”, negando la registrazione del marchio misto achiras altamireñas del Huila quelli autentici richiesti dalle industrie alimentaricias. sojucar sas, per le classi 30 e 35 della classificazione internazionale di Nizza (rispettivamente farine e preparati e pubblicità e marketing).

È necessario tener conto che secondo la decisione 486 del 2000, la denominazione di origine identifica il prodotto proveniente da una determinata area geografica, le cui caratteristiche sono legate alle condizioni naturali di detta area e allo sforzo della comunità di preservare determinate usanze .che conferiscono differenziazione e reputazione al prodotto, motivo per cui la delegazione per la proprietà industriale nel 2012 ha stabilito che il “pan di spagna dell’achira del Huila” soddisfa i requisiti per essere protetto come denominazione di origine.

L’Ufficio ha invece ritenuto che i prodotti da identificare con entrambi i segni siano gli stessi, poiché rispetto al segno richiesto i prodotti distinti sono “achiras”, e rispetto alla denominazione di origine il prodotto da identificare identificato Si tratta della “torta achira”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-