Corrientes, Ituzaingó e Garruchos, con grandi eventi onorano il Patrono

Corrientes, Ituzaingó e Garruchos, con grandi eventi onorano il Patrono
Corrientes, Ituzaingó e Garruchos, con grandi eventi onorano il Patrono

Tre paesi di Corrientes celebrano oggi la popolare festa patronale di San Giovanni Battista, cugino di Gesù, una giornata cara ai sentimenti dei cattolici di tutto il mondo e soprattutto di questa regione del paese che amalgama espressioni di cultura popolare, se non profana, religiosità, che dunque la Chiesa avverte della necessità di concentrarsi sugli elementi essenziali della fede cristiana, di cui proprio quel “più grande dei profeti” ne è stato il precursore: l’adesione alla Persona e al messaggio di Gesù, come professano i credenti.
Il capoluogo di provincia, Ituzaingó e Garruchos con questo spirito vengono a questa festa del loro Santo Patrono, per la cui celebrazione hanno già realizzato, oltre alla prevista Novena, diverse attività culturali, artistiche e sportive, come tante altre comunità che condividere il loro patrocinio nei quartieri e nelle aree rurali.

CORRENTI

Nel caso della città di Corrientes, la programmazione è stata anticipata per questa domenica, per facilitare la partecipazione dei fedeli, motivo per cui la processione e la messa si sono svolte già ieri, nell’ambito di diverse attività centrali iniziate sabato e conclusesi a mezzanotte di questo lunedì con il rogo di una bambola gigante, questa volta una zanzara.
«Quest’anno, chiedendo la grazia di Dio di liberarci dalla dengue e pregando per le persone che hanno passato un brutto momento – credo che abbiamo sottovalutato un po’ il contagio – la bambola è una Aedes a Egypti. La Scuola Municipale d’Arte è stata incaricata di montare la struttura”, ha commentato il parroco Cristian Soto, responsabile del tempio situato in via Gobernador Gelabert 300, prima dell’incendio.
L’appuntamento liturgico però non passerà senza celebrazioni, per cui alle 19 era prevista la messa e alle 20 la processione con le luminarie. Alle 21 si potrà assistere al concerto dell’Orchestra da Camera, che chiuderà un’altra festa del Patrono della Capitale.

ITUZAINGÓ

A Ituzaingó, che festeggia quest’anno con il motto Gesù, insegnaci a pregare; San Giovanni Battista, insegnaci Cristo, il programma centrale si svolgerà oggi, a partire dalle 15, nell’atrio del tempio parrocchiale con il concentrato di immagini dei patroni di cappelle e istituzioni e la presentazione della Banda Musicale della Penitenzieria di Provincia a La processione avrà inizio alle ore 16, al termine della quale sarà celebrata la Messa, presieduta dal Vescovo della Diocesi, Mons. Gustavo Alejandro Montini, e concelebrata dal Parroco e dagli altri sacerdoti.
Per quanto riguarda le attività extraliturgiche, alle ore 10 sarà inaugurato l’area dell’Expo Artigianale e Commerciale inaugurata venerdì pomeriggio; In serata, dopo le celebrazioni liturgiche, alle ore 20 lo spettacolo inizierà con le esibizioni di Aníbal Piriz e Los Porqueteros, il gruppo San Isidro, il gruppo Los Jóvenes Diamantes, e la chiusura sarà con il rinomato gruppo Irundy.

GARRUCHOS

Quanto a Garruchos, con una diffusione quasi nulla del suo programma da parte della Chiesa, si sapeva comunque che il Comune organizzava feste musicali per venerare il Patrono. Come Show Fantasía, oggi si esibiranno Hugo Quiroga, Chicos Mentados e Los Teyú.

.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-