Definiscono le modalità della protesta universitaria

Definiscono le modalità della protesta universitaria
Definiscono le modalità della protesta universitaria

Definiranno oggi come si svolgerà la protesta dei docenti e dei non docenti per chiedere urgenti miglioramenti salariali. In linea di principio non si svolgerà sotto forma di sciopero, ma ci saranno assemblee, manifestazioni e altre forme di protesta per rendere visibili i disordini del settore per tre giorni questa settimana: da domani fino a giovedì 27 giugno.

Il Fronte sindacale delle università nazionali, che comprende docenti e non docenti, ha diffuso un comunicato in cui assicura che “al momento della chiusura del primo semestre vi è un appello a rendere visibile il conflitto universitario in tutto il Paese” come nonché un appello a “concentrarsi davanti al Palazzo Sarmiento per consegnare la petizione che chiede la parità. La convocazione è per domani a mezzogiorno, secondo diverse fonti consultate.

“La decisione del governo nazionale di ritardare la risposta alla grande crisi salariale dei docenti e dei non docenti spinge ad approfondire il piano di lotta del Fronte sindacale delle università nazionali”.

Affermano inoltre che “la situazione universitaria non si risolve solo aumentando le spese di funzionamento (il 10 per cento del bilancio complessivo) perché manca il recupero degli stipendi dei docenti e dei non docenti e delle borse di studio che permettono agli studenti di restare università e laureato.” .

Durante questo mese e in maggio hanno adottato diverse misure energiche per chiedere urgenti miglioramenti salariali.

Nel settore capiscono che “un aumento salariale imposto per l’insegnamento universitario del 4% a fronte di una perdita salariale di circa il 50%” genera uno stato di grande crisi salariale nel settore, senza che si chieda una soluzione concreta la crisi del settore.

UN’ALTRA SETTIMANA COMPLESSA

Si prevede una settimana complessa sia per le facoltà che per le scuole preuniversitarie, dopo una settimana in cui ci sono stati solo due giorni di attività a causa delle festività nazionali del 17, 20 e 21 giugno.

Il Fronte Sindacale è composto da Conadu, Conadu Historica, la Federazione dei Docenti Universitari (Fedun), Cetera, la Federazione Argentina dei Lavoratori delle Università Nazionali (Fatun), l’Associazione Sindacale dei Docenti dell’Università Tecnologica Nazionale (Fagdut) e l’Unione degli insegnanti argentini (Uda).

#Argentina

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-