Impronte digitali, armi e denaro ma di Loan nessuna traccia: il risultato delle perquisizioni nelle case dei residenti di San Juan

Impronte digitali, armi e denaro ma di Loan nessuna traccia: il risultato delle perquisizioni nelle case dei residenti di San Juan
Impronte digitali, armi e denaro ma di Loan nessuna traccia: il risultato delle perquisizioni nelle case dei residenti di San Juan

Nel pieno della disperata ricerca del prestito Danilo Peña, questa domenica sono state effettuate nel Chaco due incursioni legate a María Victoria Caillava, la funzionaria di Corrientes detenuta, e a suo marito, Carlos Pérez di San Juan, anch’egli arrestato.

Il primo dei raid è avvenuto in via Necochea 915, dove la polizia di Resistencia è arrivata sul posto dopo le informazioni telefoniche fornite dalla polizia di Corrientes.

Le autorità hanno incontrato l’amministratore del condominio, il quale ha assicurato che Pérez affitta l’appartamento 1° A al primo piano dall’anno scorso e che lo occupa solo nei fine settimana. Secondo quanto precisato nel verbale della polizia a cui ha avuto accesso TN, si reca sporadicamente quando fa visita a sua figlia Brisa.

Si è così ottenuta l’informazione che Pérez e la sua attuale compagna, María Victoria Caillaba, hanno soggiornato in quell’appartamento da venerdì 14 a sabato 15, quando hanno lasciato l’appartamento. Inoltre, hanno utilizzato il garage dove avevano parcheggiato la Ford Ka bordó. Quello che ora si cerca di confermare è se quello stesso veicolo abbia superato il pedaggio interprovinciale tra il 12 e il 21 giugno.

Allo stesso modo si sta cercando di stabilire se il Ford Ranger abbia attraversato il casello interprovinciale tra il 12 e il 21 giugno, visto che nelle ultime ore è apparso un video della coppia che viaggiava su quel camion la mattina del 13 giugno, giorno in quale prestito è scomparso.

L’Unità Fiscale di Goya, Corrientes, ha ordinato una perquisizione in quel luogo e oltre agli agenti di polizia si sono uniti anche i cani da ricerca, ma non hanno trovato traccia di Prestito.

Sul posto ha lavorato anche il Dipartimento Storia personale – Sezione Tracce, che ha rilevato otto impronte digitali che dovranno essere confrontate.

María Victoria Caillava con suo marito, Carlos Pérez. Entrambi sono detenuti per la scomparsa di Loan. (Foto: Facebook / Maria Vittoria Caillava)
María Victoria Caillava con suo marito, Carlos Pérez. Entrambi sono detenuti per la scomparsa di Loan. (Foto: Facebook / Maria Vittoria Caillava)
Le truppe hanno sequestrato un’arma da fuoco calibro 9 mm, tre caricatori; 65 cartucce calibro 9 mm; 72 cartucce calibro 9 mm e 190 cartucce calibro 7,65 con i rispettivi pettini di caricamento. Sono stati inoltre sequestrati un dispositivo DVR corrispondente alle telecamere di sicurezza dell’edificio, un notebook e un tablet.

Il secondo raid a Resistencia
C’è stata una seconda perquisizione a casa dell’ex moglie di Carlos Pérez. In quell’appartamento situato in Pasaje Humaitá alle 13.10, furono sequestrati nove cellulari, di marche e modelli diversi; e una somma di $ 218.800 e US $ 7.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-