Ispezionano la Casa di Nariño per cercare prove dell’uso del poligrafo

Ispezionano la Casa di Nariño per cercare prove dell’uso del poligrafo
Ispezionano la Casa di Nariño per cercare prove dell’uso del poligrafo

Il caso Sarabia

Il caso ha avuto origine da presunto furto di una valigetta con denaro e documenti ufficiali dall’appartamento di Sarabia nel gennaio 2023.

Dopo quella denuncia, i numeri di telefono della tata e di un altro collaboratore domestico sono stati intercettati illegalmente dalla Polizia utilizzando come copertura un’indagine contro la banda criminale Clan del Golfo nel dipartimento di Chocó, nel nord-ovest del Paese.

Oltretutto, Meza è stato interrogato e sottoposto al test del poligrafo presso la Casa de Nariño senza un ordine del tribunale.

Sarabia ha insistito sulla sua innocenza, mentre la Procura ha già incriminato il capo dell’Ufficio Protezione Presidenziale, colonnello Carlos Alberto Feria Buitrago; il capo dell’Ufficio Poligrafo del Gruppo di Studi sulla Sicurezza del Palazzo, Capitano Elkin Augusto Gómez Gutiérrez; e il sindaco Jhon Alexander Sacristán Bohórquez.

L’inchiesta lo dimostra Feria Buitrago ordinò ai suoi sottoposti di fare quanto necessario per ritrovare il denaro smarrito dalla residenza di Sarabia.e avrebbe autorizzato l’uso di un furgone ufficiale per trasportare Meza in un edificio situato di fronte alla Casa de Nariño dove è stato eseguito l’esame del poligrafo.

Allo stesso modo, il La Procura ha precisato che gli agenti di polizia hanno preso il cellulare della donna e, dopo averlo restituito al termine del test del poligrafo,oppure è stato portato via di nuovo quando l’ha sbloccato. Glielo hanno restituito un’ora dopo e, a quanto pare, durante questo lasso di tempo, secondo l’istituzione, sarebbero state illegalmente estratte informazioni dall’apparecchio.

#Colombia

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-