Caso prestito: dura accusa per il sospettato di San Juan, che si è rifiutato di testimoniare ed è rimasto in carcere

Caso prestito: dura accusa per il sospettato di San Juan, che si è rifiutato di testimoniare ed è rimasto in carcere
Caso prestito: dura accusa per il sospettato di San Juan, che si è rifiutato di testimoniare ed è rimasto in carcere

La giustizia ha accusato Carlos Guido Pérez di San Juan del reato di reclutamento di persone a scopo di sfruttamento, aggravato dal fatto che la vittima aveva meno di 18 anni come coautore del materiale. Danno la stessa colpa a sua moglie e ai primi tre detenuti, ma come partecipanti principali. Intanto il commissario Walter Maciel è accusato di insabbiamento.

Secondo le fonti del caso, i sei imputati si sarebbero rifiutati di testimoniare. Successivamente, i pubblici ministeri hanno deciso di modificare le accuse dei sospettati.

Oltre al fatto che il commissario è stato accusato di aver insabbiato la scomparsa di Loan, gli altri detenuti sono stati identificati come coloro che hanno catturato il bambino di 5 anni a scopo di sfruttamento.

Detenzione preventiva senza limiti di tempo per matrimonio e commissariamento per tratta di esseri umani

Il giudice di garanzia di Goya, Darío Ortiz, ha confermato di aver disposto la carcerazione preventiva senza termine per la coppia detenuta e il commissario, accusati di reclutamento di minore a scopo di tratta.

Allo stesso tempo, Ortíz ha annunciato che avrebbe dovuto definire l’incompetenza della Giustizia provinciale a favore di quella federale. Successivamente ha confermato di aver deciso di inviare il dossier alla Giustizia Federale, che dovrà accettare la giurisdizione.

Nel frattempo, la Procura della Repubblica ha annunciato che i procuratori Guillermo Barry e Juan Carlos Castillo terranno una conferenza stampa alle 18, nell’aula del dibattito orale Goya, situata in Ejercito Argentino 550.

Una dopo l’altra tutte le accuse

  • Il commissario Walter Adrian Maciel: insabbiamento
  • Il commissario Walter Adrian Maciel: insabbiamento dovuto al favore reale, qualificato dalla gravità del delitto e dalla qualità del pubblico ufficiale.
  • Carlos Guido Pérez: reclutamento di persone a scopo di sfruttamento, aggravato dal fatto che la vittima aveva meno di 18 anni come coautori del materiale.
  • María Victoria Caillava: reclutamento di persone a scopo di sfruttamento, aggravato dal fatto che la vittima aveva meno di 18 anni, come coautori del materiale.
  • Bernardino Antonio Benítez: reclutamento di persone a scopo di sfruttamento, aggravato dal fatto che la vittima aveva meno di 18 anni, come partecipanti principali.
  • Daniel “Fierrito” Ramírez: reclutamento di persone a scopo di sfruttamento, aggravato dal fatto che la vittima aveva meno di 18 anni, come partecipanti principali.
  • Mónica del Carmen Millapi: reclutamento di persone a scopo di sfruttamento, aggravato dal fatto che la vittima ha meno di 18 anni, come partecipanti principali

#Argentina

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-