Chubut avanza con il piano di manutenzione e riscaldamento nelle scuole

Chubut avanza con il piano di manutenzione e riscaldamento nelle scuole
Chubut avanza con il piano di manutenzione e riscaldamento nelle scuole

Il governo di Chubut, attraverso il Segretariato per le infrastrutture, l’energia e la pianificazione, sta portando avanti il ​​piano per mantenere e migliorare i sistemi di riscaldamento nelle scuole di tutta la provincia.

In questo quadro, il delegato dei Lavori Pubblici della Zona Provinciale Sud, Matías Olmos, ha sottolineato che “stiamo avanzando con questo piano globale negli istituti scolastici, raggiungendo con risposte ogni scuola di Comodoro Rivadavia e Rada Tilly”.

Risposte immediate

Facendo il punto su questi sei mesi di gestione, Olmos ha affermato che “mancava tutto in termini di manutenzione, acqua, gas, elettricità e riscaldamento”, e ha indicato che “una delle cose più scioccanti è stato l’abbandono del seminterrato del Colegio Perito Moreno, un perfetto esempio di abbandono”.

In questo senso, ha spiegato che “attualmente ho un contatto diretto e preciso con ogni rappresentante dell’azienda vincitrice del bando e se si verifica un problema a scuola comunico telefonicamente in modo che possiamo affrontare immediatamente la questione”.

Obiettivi e mantenimento

“Il nostro obiettivo principale, come ha affermato il governatore Ignacio Torres, è che gli studenti non perdano i giorni di scuola ed è ciò a cui miriamo”, ha affermato Olmos, ricordando che “stiamo svolgendo un compito efficace in termini di manutenzione e costruzione di infrastrutture e si osserva nella continuità delle classi”.

D’altra parte, il delegato ha ricordato che “non effettuando la manutenzione delle caldaie e delle altre attrezzature nei tempi indicati, il costo sarà diverso, come nel caso della Scuola n. 209 e dell’Arte, dove rimangono i dettagli amministrativi, ma “Ha l’attrezzatura per metterli in azione.”

Allo stesso modo, Olmos ha spiegato che “ci sono scuole che hanno problemi con la riparazione del sottopavimento e del tetto, come la scuola n. 203, ma prevediamo di risolvere questi problemi durante la pausa estiva perché richiedono molto tempo ed è necessario che nessuno circoli attraverso lo stabilimento”.

Infine, ha sottolineato che “abbiamo fatto fare un sondaggio dalla precedente dirigenza, ma la realtà era diversa. Soprattutto nelle scuole riscontriamo lavori incompleti”, ha ricordato Olmos, riconoscendo di essere in contatto diretto “con i dirigenti scolastici per qualsiasi esigenza o necessità”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-